IL GIOCO D’AZZARDO ONLINE NEGLI STATI UNITI E’ PRONTO A CRESCERE

us_online_casino_gambling_positioned_for_growth_Con la fine del Professional and Amateur Sports Protection Act del 1992 (PASPA, il Bradley Act) in seguito alla Corte Suprema degli Stati Uniti il 14 maggio 2018, la liberalizzazione delle scommesse sportive a livello statale si è estesa in tutta l’America come un’onda con clienti, casinò e legislature statali che hanno accolto con piacere la decisione che ha reso nuovamente legale la pratica a livello nazionale per la prima volta dal 1993.

I giochi da casinò online non sono stati dello stesso ardore ed entusiasmo, ma secondo i dirigenti del settore che si sono incontrati questa settimana al 25° Congresso annuale del gaming della costa orientale ad Atlantic City, ciò potrebbe cambiare, facendo presente che adesso vi è il potenziale per un’espansione e una crescita imminente nel settore.

I relatori dell’evento hanno affermato che l’infrastruttura esistente e i quadri normativi stabiliti per la crescita esplosiva delle scommesse sportive possono essere facilmente adattati alla supervisione dei casinò online.

New Jersey, Delaware e Nevada sono stati i primi stati che hanno approvato la legislazione sui casinò online poco dopo che Hodler del DOJ durante l’amministrazione Obama ha rilasciato un’opinione secondo cui il Wire Act del 1961 riguardava solamente le scommesse sportive attraverso i confini statali. L’impulso è sempre stato privo di senso, tranne per quanto riguarda il traffico di server interstatale che non è tecnicamente necessario per i casinò online che offrono i servizi solamente ai giocatori situati all’interno dei confini statali di un’autorità di regolamentazione.

Il Nevada ha trascurato di approvare i regolamenti per i casinò online anche se la legge li consentiva, preferendo offrire solo il poker e adesso le scommesse sportive online. Da allora, solo Pennsylvania, Michigan, West Virginia e Connecticut si sono uniti alla “folla” e ogni stato dà la possibilità di giocare solo ai giocatori geolocalizzati all’interno della sua giurisdizione.

Il 15 settembre 2022, il tribunale distrettuale degli Stati Uniti nel Rhode Island ha stabilito che un parere del 2018 del DOJ in cui si affermava che tutto il gioco d’azzardo interstatale era illegale, comprese le lotterie, sbagliva nel citare una sentenza unanime di una corte d’appello che si è schierata con la New Hampshire Lottery – confermando il parere di Hodler del 2011.

La sentenza in effetti afferma che non esiste una legge federale che mantenga i casinò online vincolati a un unico stato. Tuttavia, al momento non ci sono piani noti per creare o espandere casinò online negli Stati Uniti. Proprio come il percorso più chiaro per le scommesse sportive è stato attraverso i singoli stati, così sarà per i casinò online dal momento che il quadro è già presente in più di 30 stati che hanno legalizzato le scommesse sportive dal 2018.

Rush Street Interactive, un operatore in diversi stati del gioco d’azzardo online degli Stati Uniti, ha affermato: “Hanno già in carico le autorità di regolamentazione. Hanno server operativi. È più veloce avviare un’aggiunta al casinò”.

I relatori della conferenza sul gaming hanno suggerito che Indiana, Illinois, Iowa e New York potrebbero essere i prossimi stati che liberalizzeranno i giochi da casinò online. Inoltre, dopo la decisione di Hodler, molte lotterie hanno portato i loro business online, sia per lotterie multistatali come Powerball, sia semplicemente per vendere biglietti online come fanno una dozzina di lotterie statali, secondo il direttore esecutivo del New Jersey Lotteria, James Carey.

Le lotterie online sono state l’impulso per ciascuna delle decisioni del Dipartimento di giustizia, così come i tribunali che hanno ascoltato i reclami sul timore di essere perseguiti. Nel respingere la mozione del DOJ per bocciare la richiesta di IGT per giudizi dichiarativi e sommari, la corte ha affermato nella sua sentenza che IGT “non dovrebbe operare sotto la spada penzolante di un atto d’accusa mentre il DOJ pretende di deliberare senza fine sulla questione puramente legale che apparentemente aveva già risposto e riguardo al quale non offre motivo di aspettarsi una risposta favorevole ai querelanti”.

Secondo un rapporto di Wayne Parry dell’Associated Press, il direttore commerciale delle operazioni nordamericane di Evolution, Jeffrey Millar, ha affermato: “Sono fiducioso che ci sia molto spazio per crescere”. Evolution, con sede a Stoccolma, è un fornitore di casinò con live croupier per giocatori online ed è la società madre di NetEnt e Big Time Gaming, due dei marchi di slot online più popolari a livello globale.

Una cosa che ostacola il gioco d’azzardo online da uno stato all’altro è una legge mal applicata del 2006 chiamata Unlawful Internet Gambling Enforcement Act (UIGEA). La legge rende un crimine processare denaro dentro o fuori da qualsiasi attività di gioco d’azzardo illegale. Tuttavia, il “presupposto” che i casinò online negli Stati Uniti, o anche offshore, siano illegali è imperfetto e si basa su un malinteso del Wire Act del 1961, una legge approvata dall’amministrazione Kennedy per soffocare le scommesse sportive telefoniche gestite dalla mafia.

La Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti così come la Federal Reserve e altri enti governativi definiscono rigidamente “gioco d’azzardo illegale” come “qualsiasi scommessa” e quindi aggiungono “come definito”. Tuttavia, l’UIGEA afferma chiaramente che non crea né modifica alcuna legge esistente sul gioco d’azzardo.

In quanto tale, e senza ulteriori indicazioni da parte del governo, è poco probabile che le istituzioni finanziarie statunitensi allentino i loro divieti per quanto riguarda il finanziamento di conti di casinò da stato a stato, scommesse nello stato, anche se non è presente alcun divieto noto per legge.

Non è nemmeno probabile che una “neo-banca” come Chime venga coinvolta dal momento che i servizi bancari per la “società di tecnologia finanziaria” non bancaria sono gestiti da The Bancorp Bank o Stride Bank, N.A., entrambi membri della FDIC.

Per adesso, salvo azioni legali intentate contro il governo da interessi profondi e potenti come l’IGT, costringendo i tribunali a dichiarare discutibile l’UIGEA tranne che per quanto riguarda le scommesse illegali effettive (scommesse sportive interstatali / internazionali) – o – la legislazione federale che codifica il gioco d’azzardo online legge, nulla dovrebbe cambiare, dando a ogni stato la possibilità di espandere le proprie offerte di gioco d’azzardo dagli sport solo ai giochi da casinò e possibilmente al poker. È interessante inoltre far presente che alcuni “poker di liquidità” interstatali sono già presenti con i giocatori del Delaware che hanno la possibilità di gareggiare contro i giocatori del Nevada o di un altro stato dove il poker è regolamentato.

L’intrigo sulla legge prosegue…

Fonte: Dirigenti: il gioco d’azzardo nei casinò su Internet negli Stati Uniti è pronto per l’espansione, Associated Press tramite ABC News, 23 settembre 2022

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit