L’AZIONE UFFICIALE DELL&rsquo ACMA INDICA IL PREDOMINIO DI RTG NEL GAMING A DISTANZA OFFSHORE AUSTRALIANO

official_acma_action_indicates_rtg_dominance_of_australian_offshore_remote_gaming_2L’Autorità australiana per le comunicazioni e i media (ACMA) è andata oltre l’avvertimento dei casinò online e il blocco dell’accesso ai loro siti e ha emesso un richiamo ufficiale a Proxous Advanced Solutions Limited (Proxous) di Hong Kong, il fornitore di prodotti software a marchio Realtime Gaming (RTG) a più di una dozzina (ex) operatori del mercato.

Secondo quanto riferito, Proxous ha concesso in sublicenza i giochi di RTG e altri software agli operatori online che il governo ritiene siano attività illegali ai sensi dell’Interactive Gambling Act 2001. L’ACMA ha applicato una nuova serie di regole da quando le modifiche alla legge sul gioco d’azzardo sono state ratificate nel 2017.

A questo punto il governo ha annunciato che potrebbe perseguire le violazioni civili e penali della legge, comprese pesanti multe e pene detentive. Rimane legale per i residenti australiani giocare d’azzardo offshore. Tuttavia, gli operatori rischiano sanzioni se forniscono prodotti di gioco d’azzardo senza licenza.

Vedi il richiamo ufficiale in formato .PDF qui.

Dal momento che nessuno degli stati o dei territori ha deciso di regolamentare il gioco d’azzardo nei casinò online e di rilasciare licenze, qualsiasi gioco d’azzardo online viene effettuato in una zona grigia per i giocatori e in una zona nera per gli operatori.

POCHE PIATTAFORME DI SOFTWARE OFFRONO I SERVIZI AI GIOCATORI D’AZZARDO AUSTRALIANI

Tutti i siti di poker e casinò online quotati pubblicamente sono stati ritirati dal mercato prima che gli emendamenti siano stati attuati. Inoltre molti operatori privati e fornitori di software con licenze prestigiose in altre giurisdizioni come Regno Unito, Malta e altrove hanno lasciato il panorama. La maggior parte dei siti che rimangono in funzione sono privi di licenza o operano con una sub-licenza Curacao. Secondo l’AMCA, dal 2017 più di 170 attività hanno lasciato il mercato australiano.

I tredici “servizi di gioco d’azzardo interattivi vietati” a cui l’Autorità ha fatto riferimento erano Aussie Play, BoVegas, Cherry Gold Casino, Fair Go Casino, Free Spin, Ozwin Casino, Play Croco, Red Dog Casino, Reels Of Joy, Slots Empire, Two Up Casino, Uptown Assi e slot Uptown.

L’annuncio dell’ACMA riguardo al richiamo inviato a Proxous afferma che gli investigatori hanno concluso che il fornitore “… è stato consapevolmente coinvolto nella fornitura di servizi di gioco d’azzardo interattivi vietati agli australiani in violazione dell’Interactive Gambling Act 2001”.

RTG è stata fondata ad Atlanta, in Georgia nel 1998, ma si è trasferita nei Caraibi sulla scia dell’Unlawful Gambling Enforcement Act (UIGEA) degli Stati Uniti del 2006 ed è stata “acquistata” da Hastings International nel 2007. Vari prodotti hanno marchi diversi tra cui RTG Asia , Spin Logic e altri nomi. Le video slot originali della serie RTG Real sono state prodotte negli studi in Australia con nomi oscuri e senza essere pubblicizzate come tali, ma erano comunemente chiamate “slot australiani”.

Diverse parti della società a quanto pare si sono trasferite nel 2017 senza più produzione di giochi australiana o altri servizi nel paese.

BLOCCO DI SITI WEB NON SEMPRE RIUSCITO

Ciascuno dei 13 casinò elencati è stato colpito da iniziative di blocco da parte dell’Autorità, ma secondo un comunicato stampa di fine settembre 2021 di Ozwin, un giocatore del Victoria ha vinto un jackpot di oltre 65.000 di dollari lì su Diamond Fiesta, una slot con bonus video RTG. Dal momento che il gameplay è completamente legale per i residenti, il vincitore ha usato il suo vero nome e la sua città natale nel comunicato stampa senza alcuna preoccupazione.

La lettera di richiamo di venerdì a Proxous è stata la prima azione intrapresa dall’ACMA contro un fornitore di software, ma RTG non è l’unico operatore offshore sul mercato. Dato che la maggior parte delle azioni sono state intraprese contro gli operatori RTG, si presume che il software sia il più prolifico. Tuttavia, almeno due dei casinò nell’elenco dei blocchi sono abbastanza noti come attività meno efficienti: Two Up (vedi richiamo qui) e BoVegas (vedi richiamo qui), quindi i reclami dei clienti potrebbero aver preso in considerazione alcune delle decisioni di censura.

L’avviso pubblico ha ricordato ai lettori che non tutti i siti di gioco d’azzardo dall’aspetto legittimo sono autorizzati o offrono protezioni per i clienti. La dichiarazione indirizza i lettori a un registro di siti con licenza in cui troveranno dozzine di bookmaker online e in corso con licenza, ma nessun fornitore di giochi da casinò.

A cinque anni dalle nuove normative e dall’inizio delle azioni esecutive, non è ancora chiaro se o quando uno stato o territorio creerà un quadro normativo per i casinò online e avvierà il processo di licenza.

Fonte: la società di software Proxous è stata avvertita di aver fornito prodotti di gaming a casinò online illegali, ACMA, 8 agosto 2022

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit