AQUIS VENDERA’ IL CASINO CANBERRA A IRIS CAPITAL PER 63 MILIONI DI DOLLARI AUSTRALIANI

aquis_to_sell_casino_canberra_to_iris_capital_for_adlr63m_Nella giornata di lunedì, Aquis Entertainment Ltd ha annunciato di aver raggiunto un nuovo accordo con Iris Capital del NSW per la vendita del 100% delle azioni del casinò Canberra per 63 milioni di dollari australiani (42,4 milioni di dollari USA). Il prezzo stabilito era di circa 3 milioni di dollari in più rispetto a un’offerta precedente di Iris e di circa 5 milioni di dollari in più rispetto a quanto era stato offerto dalla filiale di Oscar Group il mese scorso.

L’accordo non è ancora finalizzato dal momento che richiederà l’approvazione normativa e una approvazione ufficiale da parte degli azionisti di Aquis. Inoltre, Aquis ha lasciato la porta aperta per un’offerta più alta e in quel caso pagherebbe a Iris una commissione di pausa di 1 milione di dollari per trattare con un nuovo interessato se Iris dovesse decidere di non esercitare il diritto di primo rifiuto – indipendentemente dall’importo che potrebbe essere offerto per il proprietà, Iris può pareggiare o superare quel prezzo e portare comunque a termine la vendita.

Escluso che durante le misure pandemiche, il casinò ha continuato le attivirà da quando ha aperto nella capitale australiana nel 1994 con una licenza di 99 anni, ma il suo futuro si è trovato in uno stato di mutamento e poi di limbo negli ultimi anni.

LA LICENZA PER SEMPRE ERA UN GIOCO DA RAGAZZI (CON UNA SCOMMESSA)

Aquis ha acquistato la proprietà nel 2014 con l’obiettivo di una massiccia ristrutturazione ed espansione per un importo di 330 milioni di dollari australiani (226 milioni di dollari). Tuttavia, il rinnovo era subordinato al fatto che il governo ACT consentisse all’operatore di installare fino a 500 slot machine con i pokies non solamente per dare una mano per saldare l’investimento di capitale, ma anche per fornire profitti agli operatori.

Il governo non ha rifiutato l’offerta fino al 2018 sulla base delle preoccupazioni relative a un contesto normativo in evoluzione e ai dettagli del finanziamento. Quando il governo ACT ha ufficialmente affrontato la proposta, è tornato con quello che considerava un compromesso praticabile consentendo 200 slot machine e 60 altre macchine da gioco elettroniche. Aquis ha subito rifiutato l’offerta.

Casino Canberra è la principale impresa commerciale di Aquis dato che la società è andata all-in con una scommessa che avrebbe potuto garantire privilegi di gaming alle slot sufficienti a coprire la sua esposizione nell’acquisizione e nel miglioramento della proprietà e nel mantenimento di un’attività sostenibile. Diversi altri progetti di altissimo valore erano in corso in quel periodo, incluso il casinò Crown’s Barangaroo.

Con un’iniezione di denaro, il consiglio di Aquis sta valutando nuove opportunità di business e ha intenzione di includere eventuali roadmap sviluppate per gli azionisti questo mese insieme all’avviso di convocazione dell’assemblea degli azionisti e del voto a luglio con azioni in programma per il mese di agosto.

SI VA AVANTI CON UNA ’’SPINTA’’

Il consiglio ha affermato: “Il consiglio di Aquis sta effettuando una revisione per il miglior utilizzo dei proventi della vendita, inclusa la valutazione di opportunità commerciali alternative, il rimborso del debito e la potenziale distribuzione di fondi agli azionisti.

“Nell’ambito di questa revisione, Aquis sta inoltre valutando di utilizzare i proventi della transazione per rimborsare parte o tutto il prestito convertibile tra la Società e il suo principale azionista Aquis Canberra Holdings Pty Ltd e la possibilità di un dividendo o di una distribuzione per gli azionisti”.

Casino Canberra e il CEO di Aquis, Allison Gallaugher, hanno dichiarato: “La transazione rivista rappresenta un notevole aumento di valore per la Società e i suoi azionisti e riconosce la continua forte performance operativa e il potenziale della società. Sono molto entusiasta di lavorare con Iris sul continuo miglioramento della nostra attività”.

Sam Arnaout, amministratore unico di Iris, ha affermato: “Siamo entusiasti dell’opportunità di acquisire Casino Canberra e siamo impazienti di collaborare in futuro con il team di Aquis”.

Fonte: Aquis Entertainment: vendere Canberra a Iris Capital per 63 milioni di dollari, MarketScreener, 11 luglio 2022

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit