UK Online – Only 10% of Accounts Provide 79% of Revenue

uk_online_only_10pct-_of_accounts_provide_79pct_of_revenue_In Gran Bretagna, il NatCen Social Research e l’Università di Liverpool hanno presentato una relazione con diversi punti di vista, ma sono due quelli su cui ci concentreremo in questo testo. Lo studio a quanto pare si è focalizzato sul meglio del meglio per trarre le sue conclusioni.

In primo luogo, i ricercatori hanno scoperto che quasi l’80% delle entrate dei casinò online nel Regno Unito era proveniente da uno scommettitore su dieci. L’altra conclusione è che quei giocatori d’azzardo sono tra quelli che hanno meno possibilità di potersi permettere perdite, in base a dove vivono.

Le slot erano piuttosto frequenti nel tipo di gioco più giocato.

Sono state studiate anche le scommesse sportive.

DATI PIU’ ATTUALI

Una versione completa dell’articolo è riportata sul sito web di Be Gamble Aware ed è intitolata:

“Patterns of Play – Extended Executive Summary Report” è disponibile in formato PDF (qui)

Lo studio indica che il 79% delle entrate dei fornitori di giochi d’azzardo autorizzati proviene dal 10% degli account e che quei giocatori scommettano le cifre più alte.

Ha inoltre mostrato che i giocatori nelle aree meno abbienti hanno giocato e perso più dei giocatori d’azzardo nelle aree più ricche.

I dati dello studio si riferivano a un periodo di un anno a partire da giugno 2018 e sono stati raccolti da quasi 140.000 conti scommesse.

Scommettitori e giocatori d’azzardo che hanno scommesso circa 4.500 sterline e più fornendo così agli operatori e ai fornitori circa il 79% delle loro entrate.

Lo studio aveva intenzione di esaminare i livelli di gioco d’azzardo tra tutte le classi economiche e determinare le aree in cui potrebbero verificarsi danni.

Ciò rende il loro focus su determinati numeri rilevante ma pregiudicata dallo scopo in quanto non sono state presentate coorti negative o contraddittorie. Nonostante lo studio abbia approfondito i dati demografici economici, non ha tentato di descrivere le vincite o altri vantaggi positivi reali o percepiti del gioco d’azzardo presumendo sempre che ce ne fossero stati.

GLI SCOMMETTITORI SPORTIVI AD ALTO VOLUME HANNO PERSO MENO

I migliori sportivi che hanno rischiato di più erano ancora più stratificati e ci sono volute molte più azioni per contare le scommesse nello studio. Quelli con quasi 10 volte più attività rispetto alle slot e ai giocatori di bingo (30.493 di sterline in più nello studio durato un anno) rappresentavano uno su cento scommettitori e hanno contribuito a poco più di un terzo delle entrate dell’operatore.

In paragone ad altri grandi scommettitori (5.639 sterline in più), quelli che scommettono di più perdono meno sugli sport.

Lo studio si è proposto di rispondere alle seguenti domande:

  • Quali sono i modelli di gioco di base all’interno del gioco d’azzardo online?
  • In che modo questi modelli di gioco variano per i diversi tipi di persone?
  • In che modo i modelli di gioco variano tra i diversi prodotti e caratteristiche?
  • Quali tipi di comportamenti sono associati al gioco d’azzardo problematico o “a rischio” (ad esempio il gioco d’azzardo a tarda notte misurato dalle dimensioni della puntata e dall’intensità della spesa)?

CAPIRE I NUMERI

Quasi 300.000 conti potrebbero aver subito perdite di 2.000 sterline o più secondo la metodologia utilizzata e circa uno su cinque di questi conti in perdita è stato registrato in uno del 20% delle aree più povere della Gran Bretagna.

Una narrazione mirata basata sullo scopo effettivo dello studio trae la conclusione che quelli che hanno meno possibilità di spendere sono proprio quelli che hanno speso di più.

Le future “campagne di gioco d’azzardo sicuro” potrebbero essere modificate in base ai dati raccolti e alle loro interpretazioni.

Lo studio si è focalizzato sui danni del gioco d’azzardo.

Il team di ricerca era composto da ricercatori sociali della NatCen Social Research e dai professori Forrest e McHale dell’Università di Liverpool.

Il professor Hale ha fatto presente: “Mentre il dibattito politico e le campagne si sono focalizzate sui rischi legati alle scommesse, la nostra ricerca mostra che è importante aumentare la consapevolezza dei danni del gioco d’azzardo associati al gaming online. Il gaming, in particolare i giochi di slot, è molto più grande in termini di spesa online totale da parte dei giocatori britannici e l’analisi dei dati dell’account dei clienti solleva più segnali d’allarme che sono indice di potenziali danni causati dal gioco d’azzardo”.

Fonte: un nuovo studio nel Regno Unito rileva che il 79% delle entrate del gaming online proviene dal 10% degli account, Focus Gaming, 9 giugno 2022

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit