BALLY’S CONFERMA LA VITTORIA PER IL CASINO’ DI CHICAGO

Alla fine della scorsa settimana, il sindaco di Chicago e il CEO di Bally hanno annunciato che Bally’s è stata definitivamente scelta per la costruzione di un resort con casinò nella Windy City mentre solamente un giorno prima i rapporti negavano che fosse stata presa una decisione. Gli addetti ai lavori in tutte le principali testate giornalistiche della città sentivano in che direzione il vento soffiava. Si è trasformato in un N’Oreaster dall’oggi al domani, spazzando via la concorrenza e trasformando almeno una parte di Chicago in una città da casinò dopo anni di difesa e opposizione.

Il sindaco Lori E. Lightfoot ha annunciato che la Bally’s Corporation avrebbe ricevuto la licenza esclusiva per la costruzione e la gestione di un resort con casinò multiforme sul sito del Tribune Publishing Center nell’area River West della città su North Halsted Street e West Chicago Avenue.

Un casinò temporaneo potrebbe sorgere al Medinah Temple, 600 N. Wabash Ave., con un’apertura prevista per la primavera del 2023 mentre l’apertura delle strutture permanenti in programma per la fine del 2025 o l’inizio del 2026. Nonostante l’opposizione dei leader locali vicino a entrambi i siti, le uniche ulteriori approvazioni necessarie prima che le infrastrutture e altri permessi siano approvati sono il Consiglio comunale di Chicago e l’Illinois Gaming Board. Nessuna grande opposizione dovrebbe essere rappresentata dai due corpi.

Tuttavia, i leader della River North Residents Association hanno affermato che il loro sondaggio interno sui residenti dell’area ha indicato che oltre l’80% dei circa 2.300 intervistati era contrario alla costruzione di casinò “nel loro cortile”.

Bally’s era l’unico dei tre contendenti rimasti per la licenza potenzialmente redditizia che non aveva già un casinò che era operativo nella grande area di “Chicagoland”. Hard Rock International e Rush Street Gaming erano gli altri contendenti.

IL CASINO’ COME MOTORE ECONOMICO

La società ha accordato di fornire 40 milioni di dollari in pagamenti anticipati alla città, così come un pagamento annuale di 4 milioni di dollari alla comunità ospitante. La città prevede fino a 200 milioni di dollari di entrate ogni anno per aiutare a rafforzare i fondi pensione per i primi soccorritori come polizia e vigili del fuoco.

Un’altra importante casella di controllo che ha aiutato a dare il via libera all’iniziativa dell’iconico marchio di casinò americano è stata un accordo con la manodopera organizzata e l’impegno a raccogliere input dalla comunità locale su come sarebbe stata sviluppata la proprietà.

Il concetto attuale, in parte obbligatorio, prevede che l’hotel resort con casinò da 1,7 miliardi di dollari includa una torre d’albergo da 500 camere, un teatro d’arte e di intrattenimento da 3.000 posti, un luogo di musica all’aperto, un parco all’aperto, un’estensione del leggendario Riverwalk, una zona pedonale ponte e un centro espositivo gestito da Immerse Agency. Ulteriori servizi dovrebbero includere una terrazza con una grande piscina, una terrazza solarium e un centro fitness, così come una mezza dozzina di ristoranti tra cui una sala ristorazione, bar e ristoranti.

Il casinò temporaneo dovrebbe riuscire ad ospitare fino a 800 postazioni di gioco, ma chiuderebbe prima dell’apertura della sede centrale in base all’attuale proposta di licenza. Bally ’s ha in programma di installare 170 tavoli da gioco e 3.400 macchine da gioco elettroniche nel casinò su vasta scala prima del completamento del progetto.

Bally’s aveva dichiarato precedentemente che prevede di impiegare oltre 3.000 posti di lavoro durante la costruzione e, una volta completata, 3.000 posti di lavoro permanenti verebbero aperti direttamente dal resort del casinò.

Oltre a un accordo con il lavoro organizzato che la città considerava essenziale per un accordo di successo, Bally’s si è impegnata nell’assunzione del 60% tra le minoranze e creerà un programma di lavoro e formazione rivolto ai quartieri con il reddito più basso e i tassi di disoccupazione più alti. Nessuno dei lavori dovrebbe essere un vicolo cieco con la società che afferma di aver pianificato di attualizzare il programma di lavoro per offrire mobilità verso l’alto ai partecipanti.

EVIDENZIANDO IL MEGLIO DI CHICAGO

Soohyung Kim, presidente di Bally’s, ha detto che hanno intenzione di costruire un complesso di intrattenimento con il tema “Il meglio di Chicago”, e afferma che non sono preoccupati a causa dell’aumento della criminalità nell’area.

Secondo un articolo del Chicago Sun Times, nella giornata di venerdì ha riferito all’edizione in un’intervista: “Sono cresciuto a New York negli anni ’80. Penso che le persone debbano contestualizzare tutto”. Ha poi proseguito dicendo: “L’antidoto al crimine è il lavoro, è l’attività economica, sono le persone che sono orgogliose dei loro quartieri”.

Quando gli è stato detto che alcuni leader della comunità e residenti nell’area del fiume North erano preoccupati per un recente aumento della violenza e avevano espresso una forte opposizione a qualsiasi progetto di casinò con l’impressione che avrebbe portato a più violenze e altri crimini, Kim avrebbe risposto che era un “..un pensiero strano” dal momento che le proprietà del casinò sono altamente sicure con telecamere quasi ovunque.

Oltre al miglior pacchetto di capitale possibile, programmi di lavoro e impegno per l’assunzione di minoranze, un altro elemento potrebbe aver contribuito a ribaltare la strada di Bally’s: dal momento che non hanno altre attività di gioco d’azzardo a Chicago o nelle vicinanze, non potrebbero avere conflitti commerciali esistenti , sono già stati controllati dal consiglio di gioco statale grazie al fatto che Bally’s possiede l’ex Jumer’s Casino & Hotel a Rock Island, adesso noto come Bally’s Quad Cities.

Il presidente della Bally’s Corp. Soohyung Kim è anche il fondatore dell’hedge fund di New York Standard General che al momento controlla il 20% di tutte le azioni Bally’s. Alla fine di gennaio, Kim ha offerto agli azionisti 2 miliardi di dollari per togliere dalle loro mani le restanti azioni con un premio del 30% dalla negoziazione prima dell’annuncio. La sua offerta è stata respinta dopo che il consiglio di Bally’s ha formato un comitato speciale per la valutazione della proposta.

Invece di accettare l’offerta, il consiglio ha deciso di spendere da 300 milioni a 500 milioni di dollari per un piano di riacquisto di azioni. Kim ha affermato allora: “Nonostante siamo ovviamente delusi dall’esito delle discussioni sulla nostra proposta, come abbiamo detto fin dall’inizio, intendiamo rimanere un investitore solidale a lungo termine nella Società”.

Fonte: il responsabile di Bally’s promette che il casinò mostrerà l'”autentica” Chicago, Chicago Sun Times, 06 maggio 2022

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit