Il Comitato Finlandese Frena Sul Blocco Dei Pagamenti Per Motivi Costituzionali

finland_committee_nixes_payment_blocking_on_constitutional_grounds_La Finlandia a quanto pare è vicina a respingere l’audace proposta di protezioni inique per il monopolio statale del gioco d’azzardo Veikkaus dopo che il Comitato costituzionale del governo ha stabilito che il blocco dei pagamenti agli operatori di gioco d’azzardo che non hanno l’autorizzazione per operare nel paese sarebbe in contrasto con i diritti fondamentali.

Veikkaus è un’agenzia statale e l’unica entità autorizzata a fornire servizi di gioco d’azzardo terrestri o online nel paese.

In settembre è stato presentato un disegno di legge volto a modificare la legge sulle lotterie che, tra l’altro, così come il divieto di alcune pubblicità per le slot machine, prevedeva il blocco dei pagamenti ad altri operatori che sono disponibili nel paese indipendentemente dal fatto che fossero o meno autorizzati da un ente regolatore europeo riconosciuto come la Malta Gaming Authority.

Il nocciolo dell’emendamento prevede il blocco dei pagamenti in entrambe le direzioni per qualsiasi operatore diverso da Veikkaus a partire dal 1 gennaio 2023.

La Disposizione Sarebbe Una Violazione Dei Diritti Fondamentali

Tuttavia, il Comitato non è d’accordo con tale politica spiegando che qualsiasi potenziale regola che dovrebbe ridurre i danni ai giocatori d’azzardo non giustifica una tale “restrizione di vasta portata dei diritti fondamentali”.

Secondo i rapporti, il Comitato ha indicato al governo di trovare altri modi per raggiungere i suoi obiettivi che sarebbero “meno invadenti”.

In discussione sono la Sezione 15 (La proprietà di tutti è protetta) e la Sezione 18 (Il diritto al lavoro e la libertà di esercitare un’attività commerciale) della Costituzione della Finlandia, che garantiscono rispettivamente la protezione della proprietà e la libertà d’impresa.

I depositi del gioco d’azzardo, così come le vincite successive, dovrebbero essere proprietà protette dalla Costituzione. L’interferenza nel consentire ai giocatori di depositare fondi nelle transazioni da cliente a impresa, così come la capacità di un operatore di pagare le vincite nelle transazioni da impresa a cliente, violerebbe il diritto dell’operatore di gioco d’azzardo di fare commercio.

Restrizioni Sulle Pubblicita’ Simiti A Quelle Sull’alcol

Se approvate, si prevede che le modifiche alla modalità di pubblicità del gioco d’azzardo e alle sanzioni che possono essere imposte entreranno in vigore un anno prima rispetto a qualsiasi attività di blocco dei pagamenti.

Ulteriori disposizioni dell’emendamento che sono state esaminate includono limiti alla pubblicità per giochi d’azzardo come le slot che sono viste dal governo come potenzialmente dannose per i cittadini finlandesi.

Tra le restrizioni intese a moderare tutti gli annunci pubblicitari sul gioco d’azzardo c’erano le disposizioni secondo cui non dovrebbe essere promosso come se si trattasse di un passatempo da godere ogni giorno, un modo per migliorare la propria posizione finanziaria o per glorificare il gioco d’azzardo.

Il Comitato ha chiesto maggiore chiarezza sulle modalità di determinazione, calcolo e valutazione di ammende e sanzioni. I membri hanno inoltre fatto presente che le misure punitive così come son adesso formulate potrebbero essere definite più come sanzioni penali mentre invece dovrebbero essere codificate come sanzioni amministrative.

Per quanto riguarda la capacità di determinare il danno e vietare le promozioni sfrenate, il comitato ha confrontato la disposizione con la normativa vigente in materia di promozione dell’alcol.

Fonte: Comitato governativo finlandese: nessun motivo per proteggere il monopolio di Veikkaus, 3 dicembre 2021

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit