Le Aree Piu’ Povere Del Regno Unito Ospitano Il Maggior Numero Di Strutture Di Gioco D’Azzardo

Un recente studio commissionato dall’ente di beneficenza indipendente Standard Life Foundation afferma che le aree più povere del Regno Unito hanno la più alta concentrazione di agenzie di scommesse.

Il rapporto, che è stato compilato da accademici dell’Università di Bristol, mostra che le aree più povere della nazione ospitano 10 volte più agenzie di scommesse rispetto alle sue parti più ricche.

Secondo il rapporto, “quelli che hanno meno risorse vengono presi più di mira” e le strutture che offrono i controversi terminali di scommesse a quota fissa (FOBT) sono concentrate nelle parti più povere del Regno Unito contro la volontà delle persone che vivono in quelle aree.

Gli studiosi hanno scoperto che la Gran Bretagna ha 10.000 strutture di gioco d’azzardo e scommesse sportive fisiche, un numero superiore a quello dei supermercati. Il numero appena menzionato include agenzie di scommesse, sale giochi e strutture di bingo.

Delle suddette strutture di gioco d’azzardo, circa il 21% si trova nelle aree più povere del paese, mentre solo il 2% circa si trova nelle parti più ricche del paese. In paragone, il 10% dei punti delle grandi catene di supermercati si trova nelle aree più povere, mentre il 7% in quelle più ricche.

Glasgow risulta essere la città con il maggior numero di strutture per le scommesse con una di queste ogni 3.264 persone. Liverpool, le aree più povere di Londra e Middlesbrough non sono tanto distanti.

Le Sale Da Bingo Rivelano La Correlazione Piu’ Forte

Secondo i risultati del recente rapporto, la correlazione con le aree più povere è più accentuata per le sale bingo, seguite dai “centri di intrattenimento per famiglie” che si trovano tipicamente nelle città costiere dove la limitatezza economica è statisticamente più probabile e dalle sale giochi.

Le agenzie di scommesse mostrano una correlazione più debole, ma lo studio afferma che è ancora “significativa dal punto di vista statistico”.

I risultati del nuovo rapporto hanno riacceso le discussioni sul cosiddetto clustering praticato dagli operatori di gioco d’azzardo con licenza britannica, che sono stati accusati più volte di concentrare consapevolmente un gran numero di agenzie di scommesse in un’unica area per gestire più FOBT lì.

Le società di gioco d’azzardo hanno registrato un grande successo nel 2019, quando la puntata massima che i FOBT possono accettare è stata ridotta da 100 a 2 sterline. Ci sono state richieste per restrizioni più severe sul settore retail nel corso dell’attuale revisione del gioco d’azzardo da parte del governo.

Mubin Haq, amministratore delegato della Standard Life Foundation, ha affermato che il nuovo studio “mette in evidenza che coloro che vivono in aree più povere hanno maggiori probabilità di vivere vicino a strutture di gioco d’azzardo” e che le persone che hanno disponibilità economiche limitate sono più prese di mira dalle società di gioco d’azzardo con “il doppio delle strutture di gioco d’azzardo a portata di mano rispetto al numero di supermercati”.

Secondo Haq, le riforme sul gioco d’azzardo che al momento sono sotto esame dei parlamentari devono tenere conto “della posizione delle strutture di gioco d’azzardo e dare alle autorità locali un maggiore controllo sulle licenze”, se vogliono che queste riforme regolino veramente il settore del gioco d’azzardo della nazione.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit