La Vendita Del Caesars Southern Indiana Casino’ Ottiene L’Approvazione Normativa

Caesars Entertainment, Inc. adesso può procedere con la vendita del suo Caesars Southern Indiana casinò alla Eastern Band of Cherokee Indians dopo che mercoledì l’Indiana Gaming Commission ha autorizzato la transazione.

L’accordo dovrebbe quindi finalizzarsi durante il prossimo mese. Una volta completata la transazione, l’unità di gaming e ospitalità della tribù – EBCI Holdings – assumerà la proprietà del complesso di hotel e casinò con sede a Elizabeth.

Caesars ha accordato di vendere il casinò a EBCI alla fine di dicembre 2020, pochi giorni prima della scadenza del 31 dicembre che l’Indiana Gaming Commission aveva fissato ed entro la quale la società doveva vendere la proprietà.

A metà del 2020, il regolatore del gaming ha dato il via libera alla fusione da 17,3 miliardi di dollari di Caesars con Eldorado Resorts a condizione che riducesse il suo portfolio nel Hoosier State vendendo tre proprietà. Il gruppo allargato ha venduto il Tropicana Evansville alla Bally’s Corporation lo scorso giugno e in novembre ha ricevuto un altro anno di tempo per trovare un acquirente per Horseshoe Hammond.

In giugno, i membri della commissione dopo aver votato, hanno permesso a Caesars di restare in possesso della proprietà Hammond.

EBCI ha accordato il pagamento di 250 milioni di dollari per il Caesars Southern Indiana. Con la chiusura dell’accordo nel mese di settembre, la società stipulerà anche un contratto di locazione a tripla rete con una controllata di VICI Properties per quanto riguarda il patrimonio immobiliare associato al casinò.

In base ai termini di tale accordo, EBCI pagherà un canone iniziale di 32,5 milioni di dollari l’anno per un periodo iniziale di 15 anni, con quattro opzioni di estensione di 5 anni.

Vecchia Partnership

Caesars Southern Indiana sarà il primo casinò di EBCI al di fuori del suo stato d’origine, il North Carolina, dove possiede due sale da gioco a Cherokee e Murphy. Entrambe le proprietà sono gestite da Caesars come parte di una vecchia partnership tra l’operatore di casinò di Reno, in Nevada, e la tribù dei Eastern Cherokee.

EBCI avrà la facoltà di mantenere il marchio Caesars per il casinò dell’Indiana meridionale dopo l’acquisizione. Riguardo l’autorizzazione regolamentare appena ottenuta, il CEO di EBCI Holdings R. Scot Barber ha dichiarato che sono “felici di andare avanti con Caesars ed espandere il nostro portfolio già di successo”.

Ha poi aggiunto che “non solo è una bellissima proprietà da poco rinnovata, ma Caesars è anche un marchio storico nella comunità del sud dell’Indiana”.

Il Caesars Southern Indiana ha aperto le sue porte nel 1998 come casinò fluviale sul fiume Ohio. All’epoca operava come Horseshoe Southern Indiana. Alla fine del 2019, Caesars ha portato a termine un progetto da 90 milioni di dollari che prevedeva il trasferimento della struttura sulla terraferma adiacente e la ristrutturazione dei servizi terrestri già presenti. In quell’occasione il casinò fu rinominato per operare come Caesars Southern Indiana.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit