I legislatori del North Dakota promuovono la normativa sulle scommesse sportive e il poker online

Questo martedì, i legislatori del Nord Dakota hanno presentato la normativa sulle scommesse sportive e il gioco d’azzardo online.

Questo non è il primo tentativo di espansione del gioco d’azzardo nello stato, ma questa volta l’opposizione non è così forte. Secondo gli oppositori del gioco d’azzardo, espandere i confini legali del gioco d’azzardo potrebbe portare a problemi di dipendenza dal gioco, mentre i sostenitori ritengono che le nuove leggi sul gioco d’azzardo potrebbero portare maggiori entrate per lo stato e per le istituzioni di beneficenza.

Il potere di legalizzare le scommesse sportive nello Stato è stato concesso agli elettori con la Risoluzione 3032 della Camera Concorrente, che è stata sostenuta da molti membri della Camera. Gli elettori avrebbero la possibilità di decidere alle elezioni del 2022.

Se gli elettori decidessero di approvare la pratica, ogni particolare dettaglio dell’industria nel North Dakota sarebbe amministrato dalla House Bill 1234, anch’essa avanzata questa settimana. Una commissione di cinque membri, facente parte dell’ufficio del procuratore generale del North Dakota, stabilirà la regolamentazione del gioco d’azzardo sportivo nello stato.

Il Nord Dakota sta seguendo l’esempio di molti altri stati, che dopo la decisione della Corte Suprema del 2018, hanno colto l’opportunità di legalizzare la pratica. Tuttavia, ci sono molti altri stati che si oppongono alla legalizzazione e insistono nel mantenere le loro rigide leggi sul gioco d’azzardo.

Reb Rick Becker, R-Bismarck ha dichiarato: “Concedendo alle persone la possibilità di votare, la facciamo finita una volta per tutte”.

Anche il disegno di legge per legalizzare il poker su Internet è stato avanzato questa settimana. Secondo la risoluzione House Concurrent 3012, nel 2022 gli elettori decideranno il destino del poker online.

La risoluzione per legalizzare il poker online è stata introdotta dal rappresentante Jim Kasper, R-Fargo, che ha sostenuto senza successo la questione nella legislatura dal 2005.

Ha detto: “Ci sono migliaia di persone nello stato del North Dakota che giocano a poker online. Non è regolamentato; non è tassato”. Ha citato una stima dell’industria del poker secondo cui la sua legislazione del 2005 avrebbe generato 500 milioni di dollari di tasse annuali per lo stato.

I parametri del settore sarebbero regolati dalla House Bill 1389, avanzata anch’essa alla Camera nella giornata di martedì.

Gioco d’azzardo legale nelle terre delle tribu’

Anche la House Bill 1448 si è portata avanti questa settimana, autorizzando cinque tribù nazionali a negoziare un accordo con il governatore per la legalizzazione delle scommesse sportive e del gioco d’azzardo online nelle terre delle tribù, subordinato all’approvazione delle misure tramite voto in tutto lo stato il prossimo anno.

Il disegno di legge è stato fortemente sostenuto sia dai legislatori democratici che da quelli repubblicani, sostenendo che stabilisse “condizioni di parità” tra i cittadini tribali e non tribali nel Nord Dakota nel settore del gioco d’azzardo.

Kasper si è espresso contro il disegno di legge poichè preoccupato che il linguaggio del disegno di legge potrebbe limitare la legalizzazione del gaming online alle terre tribali e ha affermato che le tribù avranno l’opportunità di legalizzare le scommesse sportive e il poker online se le pratiche verranno approvate dagli elettori.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit