I casino’ Grand Korea Leisure riprenderanno con le attivita’ a marzo

Grand Korea Leisure ha prorogato il periodo di chiusura dei suoi casinò di Seoul, Gangnam COEX e Gangbuk Millennium Seoul Hilton. L’operatore di casinò per soli stranieri della Corea del Sud ha annunciato che le strutture dovrebbero aprire il 1 marzo.

Questa settimana il governo di Seul ha annunciato l’abbassamento delle misure di allerta COVID-19 dal livello 2.5 al livello 2 per l’area della grande Seul. Tuttavia, le proprietà GKL sembrano non essere pronte per aprire immediatamente.

I due casinò di Seoul hanno chiuso i battenti il ​​24 novembre e sono inattivi da quasi tre mesi. La chiusura è stata causata dall’alto allarme Covid-19 e dal picco di casi positivi.

Per quanto riguarda il suo terzo casinò, Seven Luck Casino a Busan Lotte, che ha chiuso il 1 dicembre, la società non ha indicato niente in merito a una vicina riapertura.

I casinò al di fuori della regione della grande Seul possono ora riaprire poiché il livello di allerta è sceso dal livello 2 al livello 1.5.

Nonostante i livelli di allerta siano in calo, l’area non è affatto così sicura dato che questa settimana sono stati registrati molti nuovi casi di infezione da Covid-19.

Piani di apertura precedenti

All’inizio di febbraio, Grand Korea Leisure ha annunciato che le sue proprietà a Seoul e Busan avrebbero dovuto aprire il 15 febbraio, ma GKL sembrava non essere pronta a rischiare un’altra ondata.

Lunedì, i rappresentanti di GKL hanno annunciato che prevedono che le perdite nelle vendite dei casinò raggiungeranno i 32,6 miliardi di KRW (29,2 milioni di dollari) per il periodo di chiusura prolungato. L’importo è basato sulle vendite nette giornaliere medie da luglio a settembre dello scorso anno.

Un altro operatore di casinò per soli stranieri, Paradise Co, non ha chiuso le sue sedi a Seoul, Busan e Incheon. Ha chiuso solo brevemente Paradise Walkerhill a Seoul in dicembre.

L’attuale pandemia ha causato molte perdite per l’industria del gioco d’azzardo poiché i casinò di tutto il mondo sono dovuti rimanere chiusi per arginare il virus.

Allo stesso tempo la pandemia ha interferito con il piano dell’operatore britannico di casinò e del settore dell’ospitalità Mohegan Gaming & Entertainment di aprire un casinò resort in Corea.

Nell’autunno del 2020, i rappresentanti di Mohegan hanno annunciato che l’INSPIRE Entertainment Resort in Corea del Sud sarebbe stato inaugurato nel 2023 invece che all’inizio del 2022 come inizialmente previsto.

Il rinvio è stato causato soprattutto dai ritardi nella costruzione dovuti alla pandemia. Ci sono state anche segnalazioni secondo le quali Mohegan aveva difficoltà a garantire il capitale per completare il mega-progetto e che c’erano disaccordi tra l’operatore di casinò con sede nel Connecticut e i suoi partner di sviluppo coreani poiché questi ultimi chiedevano che tutti i fondi in sospeso venissero interamente versati e che venissero garantiti ulteriori finanziamenti prima della ripresa dei lavori di costruzione.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit