Ai Casino’ Del Nevada Hanno Ordinato Di Ridurre La Capienza Durante La Nuova Ondata Di Virus

I casinò del Nevada e altre attività non essenziali opereranno con il 25% della capienza per almeno tre settimane a partire da martedì 24 novembre, come parte della nuova serie di misure annunciate dal governatore Steve Sisolak durante lo scorso fine settimana mentre lo stato sta cercando di contrastare una nuova ondata di casi di Covid-19.

Il governatore Sisolak ha avvertito gli operatori di casinò statali che il Nevada Gaming Control Board seguirà a tutta forza l’applicazione delle nuove misure e che le strutture di gioco d’azzardo dello stato “subiranno le conseguenze” se mancheranno di seguire i nuovi requisiti.

A partire dalle 12:01 di martedì, i limiti di capienza dei casinò del Nevada saranno limitati al 25%. In marzo, quando il coronavirus ha colpito per la prima volta, le sale da gioco dello stato hanno ricevuto l’ordine di chiudere completamente e rimanere chiuse fino a nuovo avviso. All’inizio di giugno è stato consentito loro di riprendere le attività con capienza ridotta al 50%.

La chiusura quasi trimestrale ha comportato massicci tagli di posti di lavoro e tassi di disoccupazione mai visti nella maggior parte dello stato. Ha anche gravato sul bilancio del Nevada con un deficit di 1 miliardo di dollari.

Durante la conferenza stampa di domenica, il governatore Sisolak ha affermato che le nuove misure e restrizioni sono state indotte dalla “rapida crescita” che ha colpito lo Stato e che minacciava di sopraffare il suo sistema sanitario e coloro che vi lavorano.

Limitazioni Sui Raduni

Il governatore Sisolak ha detto domenica che il numero dei partecipanti di riunioni ed eventi, inclusi gli showroom e le chiese dei resort, sarà ridotto da un massimo di 250 a un massimo di 50 persone.

Ciò metterà a dura prova l’industria dei congressi del Nevada, che aveva appena iniziato a prendere slancio con il limite fino a 250 persone. Secondo gli esperti del settore, il nuovo limite di 50 persone potrebbe comportare la cancellazione degli spettacoli della Strip di Las Vegas.

Anche i ristoranti e i bar che servono cibo abbasseranno la capienza al 25%. Anche loro operano attualmente al 50% della capacità. Il governatore Sisolak ha detto che questi tipi di locali saranno tenuti a lavorare prendendo le prenotazioni. Non saranno ammessi tavoli con più di quattro persone. Non saranno consentiti nemmeno i walk-in.

L’alto funzionario del Nevada ha affermato di comprendere che “la maggior parte dei nostri bar e ristoranti sta facendo del suo meglio, ma è stato dimostrato che questo tipi di locali sono ad alto rischio perché danno l’opportunità alle persone di rimuovere le loro protezioni per il viso in ambienti interni intorno a persone esterne alla loro famiglia” e questo è il modo in cui “il virus si diffonde”.

I raduni privati ​​in tutto lo stato saranno limitati a 10 o meno partecipanti. Le persone che partecipano a tali riunioni private e che non fanno parte della famiglia convivente sono esortate a indossare le mascherine, indipendentemente dal fatto che la visita si svolga al chiuso o all’aperto.

I negozi di vendita al dettaglio potranno continuare a funzionare al 50% della capacità, ma i centri fitness dovranno rispettare la limitazione della capienza del 25%. I clienti di questi centri dovranno indossare sempre le mascherine per il viso.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit