Un Uomo Dell’ohio Fa Causa Alla Apple Per App Di Giochi Illegali In Stile Casino’

Nelle ultime settimane continue azioni legali si sono riversate contro Apple, con i querelanti che affermano che il gigante della tecnologia promuove e trae profitto dalle app sul suo App Store che costituiscono gioco d’azzardo illegale secondo le leggi di questi stati.

L’ultima causa di questo tipo è stata presentata venerdì scorso nel distretto meridionale dell’Ohio. Sean McCloskey, residente in Ohio, ha citato in giudizio Apple in una class action secondo cui la società “promuove, permette e ricava” dalle app di gioco del suo App Store che costituiscono gioco d’azzardo illegale ai sensi della “legge statutaria e della forte politica pubblica dello stato dell’Ohio. “

Il signor McCloskey, per conto suo e di altri residenti dello stato che avevano scaricato i giochi in questione dall’App Store e ci avevano giocato, cerca di recuperare i soldi che lui e gli altri giocatori hanno speso per questi giochi.

La causa presentata di recente sostiene che Apple consente ai clienti di scaricare giochi che sono “nient’altro che slot machine in stile casinò, giochi da tavolo in stile casinò e altri giochi d’azzardo comuni”. Questi giochi sono spesso descritti come giochi in stile casinò free-to-play.

Tuttavia, come indicato nella denuncia legale del signor McCloskey, una volta che un giocatore scarica e apre un gioco di questo tipo dall’App Store, gli viene offerto un determinato numero di “gettoni” gratuiti che gli consente di giocare. Una perdita nel gioco si traduce in una perdita di gettoni e il giocatore non ha davvero tante probabilità di vincere altri gettoni.

Quando infine i gettoni terminano, i giocatori vengono incoraggiati ad acquistare altri gettoni con denaro reale per poter continuare a giocare.

Gli Acquisti Su App Violano Lo Statuto Del Gambling Dell’Ohio

Il signor McCloskey afferma di aver scaricato e giocato a molti giochi da luglio 2019 in poi e di aver acquistato gettoni tramite l’App Store per poter continuare a giocare. Ha sostenuto che doveva pagare Apple “per il privilegio di continuare a giocare a giochi d’azzardo illegali”.

Secondo la causa, il querelante o qualsiasi altro giocatore non può ottenere denaro reale come risultato della vittoria nei giochi in stile casinò scaricati dall’App Store, ma “hanno la possibilità di vincere e quindi acquisire più tempo di gioco”.

Questo sistema è vietato dagli statuti del gioco d’azzardo dell’Ohio che osservano che “si ritiene che un corrispettivo di valore si paga per avere la possibilità di vincere un premio” quando “un partecipante può ottenere gettoni di gioco aggiuntivi utilizzando punti o crediti vinti come premi durante l’utilizzo del dispositivo elettronico. “

Il querelante ha anche sottolineato che la Corte Suprema dell’Ohio ha stabilito che quel sistema costituisce una pratica illegale.

Il signor McCloskey e il suo team legale hanno affermato che Apple è il “principale promotore e facilitatore” di questa attività di gioco illegale perché controlla le app scaricabili e gli acquisti sulle app.

Il querelante ha anche fatto presente che il gigante della tecnologia e il suo App Store potrebbero limitare geograficamente i giochi solo agli stati in cui questi sono legali ai sensi delle leggi locali sul gioco d’azzardo nel stesso modo in cui geo-limita i giochi da casinò con denaro reale.

Una causa simile è stata recentemente mossa contro Google e il suo Google Play Store nel New Mexico. La scorsa settimana, Casino News Daily ha anche riferito di denunce simili nell’ Alabama e nel Connecticut.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit