Il Creatore Di Giochi Da Casino’ Playtika Presenta Una Bozza Di Ipo Al Sec

Playtika Holding Corp, lo studio israeliano di giochi da casinò social, ha dichiarato nella giornata di venerdì di aver presentato in modo confidenziale i documenti di offerta pubblica iniziale alla US Securities Exchange Commission.

Le notizie sull’iniziativa affiorano dopo che lo scorso giugno sono emerse notizie secondo cui Playtika stava trattando con le banche per prepararsi a un’IPO negli Stati Uniti.

Fonti hanno riferito che la società stava cercando di raccogliere circa 1 miliardo di dollari e che nella sua IPO potrebbe essere valutata intorno ai 10 miliardi. Si ritiene che Playtika miri a diventare pubblica entro la fine dell’anno o all’inizio dell’anno prossimo.

La società è stata fondata nel 2010. Ha sede a Herzliya, in Israele, ed è nota soprattutto per lo sviluppo e il funzionamento di giochi da casinò social, così come app per poker e solitario. Caesars Interactive Entertainment, filiale dell’operatore di casinò Caesars Entertainment Corp. (ora Caesars Entertainment Inc.) ha acquistato Playtika nel 2011 con un affare da 130 milioni di dollari.

La rapida crescita del settore dei casinò social negli ultimi dieci anni ha visto il valore della società salire alle stelle. Nel 2016 è stata acquistata per 4,4 miliardi di dollari da un consorzio cinese guidato da Giant Network Group Co Ltd e Yunfeng Capital, una società di private equity creata dal fondatore di Alibaba Jack Ma.

Playtika Sta Cercando Di Diventare Pubblica Nella Ripresa Del Mercato IPO

Playtika sta allestendo i preparativi per diventare pubblica mentre il mercato IPO degli Stati Uniti registra una significativa ripresa dopo la flessione del mercato azionario causata dal coronavirus.

Il mercato delle offerte pubbliche iniziali ha iniziato a scongelarsi alla fine di giugno, dopo un periodo di attività in calo ad aprile e maggio, quando le società hanno sospeso i loro piani di quotazione in borsa a causa dei timori di una recessione globale.

I pacchetti di stimolo della banca centrale e i bassi tassi di interesse alla fine hanno rinnovato l’appetito per le azioni e hanno portato le IPO a raccogliere 122 miliardi di dollari a livello globale durante i primi tre trimestri del 2020, il massimo in due anni.

Playtika potrebbe essere una delle tante società tecnologiche che potrebbero trarre vantaggio dalla crisi del Covid-19.

Va anche sottolineato che la società ha anche beneficiato dell’impennata della domanda di giochi mobili, compresi i giochi in stile casinò, in quanto gli utenti sono rimasti a casa durante i lunghi lockdown al fine di bloccare la diffusione del coronavirus.

Come accennato in precedenza, è probabile che l’IPO di Playtika negli Stati Uniti si verificherà entro la fine dell’anno o all’inizio dell’anno prossimo. La società vanta attualmente più di 27 milioni di giocatori attivi mensilmente in tutto il mondo.

Playtika è l’ultima società di proprietà cinese a cercare la quotazione negli Stati Uniti, nonostante gli standard di auditing recentemente irrigiditi nel paese e lo scandalo che ha coinvolto il proprietario della catena cinese di caffè Luckin Coffee Inc. all’inizio di quest’anno.

In maggio, Luckin Coffee ha dichiarato che era stato avvertito dal Nasdaq riguardo ai piani per liquidarli dopo la divulgazione che alcuni dei suoi dipendenti avevano falsificato le sue vendite del 2019 per quasi 310 milioni di dollari.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit