Il Consiglio Cittadino di Danville Approva la Risoluzione per un Referendum su Casinò

Il Consiglio Cittadino di Danville ha approvato martedì una risoluzione che richiedeva ad un Tribunale Distrettuale di consentire un referendum da tenere nella città della Virginia il prossimo novembre, relativo alla eventuale costruzione di un casinò.

I funzionari cittadini hanno approvato la risoluzione poche settimane dopo che la Commissione per le Lotterie della Virginia aveva pre-certificato una proposta per lo sviluppo di un resort con casinò nella città.

Sei dei nove membri del Consiglio Cittadino hanno votato a favore della risoluzione, durante una regolare riunione che si è tenuta martedì notte. Due consiglieri erano assenti, mentre un consigliere ha partecipato alla riunione ma non ha potuto votare perché non aveva prestato giuramento dalla sua elezione a maggio.

Il procuratore distrettuale di Danville invierà ora la risoluzione al Tribunale Distrettuale di Danville, dove un giudice deve firmare un’ordinanza per un mandato di elezione speciale entro il 14 agosto perché la questione del casinò arrivi in scrutinio il 3 novembre.

Il Consiglio cittadino di Danville ha selezionato all’inizio di quest’anno il gigante di casinò con sede in Nevada, Caesars Entertainment Inc. come suo sviluppatore di casinò preferito. L’importante operatore vuole costruire un resort con casinò da $400 milioni nel sito dell’ex complesso industriale Dan River Mills.

Danville è una delle cinque città della Virginia ad aver accettato di ospitare nuovi casinò completi secondo la legge approvata dai legislatori dello stato all’inizio di quest’anno, insieme a Richmond, Bristol, Portsmouth e Norfolk che sono le altre quattro. I locali di gioco d’azzardo dovrebbero aiutare queste cinque città ad incrementare le loro economie in difficoltà.

Il Casinò Proposto da Caesars

Caesars progetta di investire circa $400 milioni nella costruzione del complesso con casinò a Danville, se gli elettori cittadini voteranno a favore della proposta di casinò il prossimo novembre.

Come prima menzionato, la proprietà sarà situata sull’ex complesso industriale Dan River Mills a Schoolfield. Lo stesso presenterà un hotel da 500 camere, un casinò con 2.000 slot machine, 75 giochi da tavolo, 16 tavoli da poker e una ricevitoria, una serie di locali di ristorazione, un centro conferenze da circa 3.300 mq, e una struttura di intrattenimento dal vivo con 2.500 posti a sedere.

Il complesso di casinò dovrebbe apportare $34 milioni di entrate annuali per la sua città ospitante. Si prevede di generare 1.300 posti di lavoro a tempo indeterminato con un costo tra $35.000 e $47.000 all’anno.

Se il progetto del casinò supera lo scrutinio di novembre, il Caesars potrà allora richiedere una licenza alla Commissione per le Lotterie della Virginia. L’ente regolatore ha detto lo scorso mese, quando ha pre-certificato la proposta, che questa sarebbe soggetta ad un ”vaglio finanziario più approfondito e una revisione sull’idoneità” quando arriverà il momento opportuno.

La Commissione per le Lotterie della Virginia lo scorso mese, inoltre, ha pre-certificato progetti di casinò presentati dalle città di Bristol, Norfolk e Portsmouth. Il Consiglio Cittadino di Bristol ha approvato a metà luglio una risoluzione che richiedeva al Tribunale Cittadino il via libera per un referendum a novembre. La città ha scelto Hard Rock International come suo operatore di casinò favorito.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit