Visa e Mastercard non sono più disponibili per i giocatori di casinò tedeschi

I casinò online rivolti ai giocatori tedeschi non saranno più in grado di utilizzare i servizi Visa o Mastercard, dato che il governo tedesco ha sguinzagliato una nuova ondata di misure restrittive sul settore dell’iGaming e ai processori di pagamento che trasferiscono denaro da e verso i casinò online.

All’inizio di questa settimana, il gornale locale NDR ha riferito che Visa ha comunicato alle banche tedesche di non effettuare depositi e prelievi da casinò online che utilizzano le sue carte.

Un portavoce del gigante dei servizi finanziari ha dichiarato che la società ha recentemente contattato i suoi partner bancari per assicurarsi che “vengano elaborate solo le transazioni legali e autorizzate”, utilizzando le sue carte di credito.

Di recente è anche emerso che i giocatori di casinò online tedeschi non hanno potuto utilizzare le loro carte di credito Mastercard per depositare denaro e ritirare le loro vincite dai siti Web di gioco. I casinò generalmente rispondevano che Visa e Mastercard avevano detto loro di rimuovere le due società dai loro elenchi di opzioni di pagamento disponibili in Germania o di perdere l’accesso a Visa e Mastercard in tutti i mercati in cui operano.

Problema non uniforme

Nel suo rapporto all’inizio di questa settimana NDR ha fatto notare che il problema non è uniforme per tutti gli operatori di gioco d’azzardo online che operano in Germania. Ad esempio, l’operatore tedesco Tipico ha rimosso completamente Visa dalla sua piattaforma, mentre il brand GVC Holdings bwin ha detto ai suoi clienti locali che possono continuare a utilizzare le loro carte Visa per effettuare solo depositi per scommesse sportive.

Nel frattempo, NDR ha dichiarato che i suoi propri tentativi di finanziare conti sia con Tipico che con bwin hanno avuto successo. I portavoce dei due operatori hanno riferito giornale locale che l’attuale legge tedesca sul gioco d’azzardo, che vieta i giochi da casinò online, era troppo restrittiva e completamente incompatibile con le direttive dell’UE.

Infuria la guerra ai processori di pagamento

Il mese scorso, lo Stato tedesco della Bassa Sassonia ha avvertito un fornitore annonimo di servizi di pagamento di smettere di elaborare transazioni relative al gioco d’azzardo online illegale, vale a dire ai siti Web di casinò.

Lo stato ha emesso un avviso simile l’estate scorsa, sempre ad una società di pagamenti annonima, che i media locali credevano fosse PayPal, dal momento che la società ha annunciato, poco dopo quell’avvertimento, che stava chiudendo i suoi servizi ai giocatori di casinò online tedeschi.

Il ministro degli interni e dello sport della Bassa Sassonia Boris Pistorius ha dichiarato il mese scorso ai fornitori di servizi di pagamento di essere “legalmente obbligati ad astenersi dall’effettuare pagamenti legati al gioco d’azzardo illegale” e li ha invitati a “riesaminare criticamente e, se necessario, interrompere immediatamente la collaborazione con società che praticano il gioco d’azzardo illegale.”

All’inizio del 2020, il ministro Pistorius ha inviato una lettera al settore bancario del paese, sollecitando le istituzioni finanziarie a interrompere l’elaborazione del denaro illegale.

Attualmente, attività di casinò e poker online sono vietate in Germania, ai sensi del Terzo trattato statale sul gioco d’azzardo, che è entrato in vigore all’inizio di quest’anno come un quadro temporaneo che sarà sostituito da una legge permanente a metà del 2021. Tale legge permanente consentirà alle società di gioco d’azzardo autorizzate di svolgere attività di casinò e poker online sul territorio della Germania.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit