Harrah’s Cherokee Casino riprende attività al 30% della capacità

Harrah’s Cherokee Casino Resort, una delle destinazioni di gambling premium della Carolina del Nord, è stato riaperto ai visitatori ieri, dopo essere rimasto chiuso per più di due mesi.

Il casinò ha ripreso attività ieri alle 6:00, ora locale, e opererà a capacità limitata, seguendo le linee guida degli Indiani di North Carolina e Eastern Band of Cherokee.

Harrah’s Cherokee ha chiuso a metà marzo, quando la Carolina del Nord e il resto degli Stati Uniti hanno iniziato ad attuare misure volte a frenare l’avanzamento del pericoloso coronavirus. La proprietà inizialmente è stata riaperta il 18 maggio, ma per invitare solo gli ospiti.

La sala del gioco d’azzardo ha iniziato a inviare inviti per selezionare alcuni clienti dal 13 maggio. Durante quella fase iniziale di riapertura, solo ai clienti invitati è stato permesso di fare prenotazioni e di accedere alle strutture del Harrah’s Cherokee.

Durante quella prima fase di riapertura ai clienti è stato consentito accesso alla proprietà, seguendo sempre le rogole di distanziamento sociale.

Secondo un messaggio sulla pagina Facebook di Harrah’s Cherokee, il casinò ora funzionerà al 30% della capacità e con “distanziemanto sociale rispettato.”

La maggior parte dei ristoranti del resort del casinò ha riaperto ieri, con posti a sedere limitati e opzioni di portare via il cibo.

E’ stato annunciato che anche le sale da gioco sono aperte ai clienti, ma saranno temporaneamente non fumatori.

Le strutture e i servizi del resort in cui il distanziamento sociale è impossibile rimarranno chiusi per il momento e riapriranno quando sarà opportuno farlo. Questi sono servizio di parcheggio, spa, buffet e concerti. Il casinò ha deciso di non riprendere attività di poker per adesso.

Avanzati protocolli di sicurezza e salute

Da Harrah’s Cherokee hanno affermato di aver adottato protocolli avanzati di salute e sicurezza per proteggere sia lo staff, che gli ospiti dall’esposizione al coronavirus. Tali protocolli includono pulizie e disinfezioni più frequenti in tutta la struttura.

Inoltre, i dipendenti sono sottoposti a controlli sanitari tutti i giorni. I membri del personale sono tenuti a indossare maschere durante il servizio.

Per quanto riguarda gli ospiti, gli sarà misurata la temperatura prima di entrare in Harrah’s Cherokee. Dovranno inoltre indossare maschere quando sono nella struttura.

Altri servizi presso la struttura riapriranno in seguito, secondo quanto stabilito dai funzionari della North Carolina e dell’Eastern Band of Cherokee.

In merito alla chiusura di Harrah’s Cherokee, il direttore generale Brooks Robinson ha dichiarato all’inizio di questo mese che “questo è un territorio inesplorato per il settore di casinò, ma quello che è chiaro è che quando torneremo al lavoro non sarà esattamente come prima della chiusura.“

Un’altra cosa che sarà diversa dopo la riapertura del Harrah’s Cherokee è che la proprietà non ospiterà l’annuale WSOP Global Casino Championship, visto che gli organizzatori dell’evento hanno annunciato alcuni giorni fa che hanno deciso di spostarlo online.

Inizialmente era previsto che WSOP Global Casino Championship avesse luogo presso Harrah’s Cherokee dall’11 al 13 agosto, ma la situazione del coronavirus ha guastato i piani.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit