Poche informazioni sulla riapertura dei casinò in Pennsylvania

A differenza di altri stati che hanno fissato le date di riapertura dei casinò, ci sono ancora molte incognite che circondano la riapertura dei 12 casinò della Pennsylvania e tre sale di scommesse fuori pista.

Una cosa, però, è certa: quando queste proprietà riprenderanno le attività, avranno un aspetto diverso.

La Pennsylvania Gaming Control Board ha pubblicato mercoledì un documento di 10 pagine, che contiene protocolli minimi che gli operatori di casinò statali devono seguire quando iniziano a riaprire le loro proprietà. I protocolli mirano a frenare l’avanzamento del coronavirus.

Sia lo staff che i clienti del casinò dovranno indossare maschere. Inoltre, dovranno essere installate barriere in plexiglass tra slot machine e tavoli da gioco. Le proprietà dovranno inoltre disporre di numerose stazioni di disinfezione per le mani.

Queste sono solo alcune delle linee guida stabilite dal Pennsylvania Gaming Control Board in relazione alla riapertura dei casinò dello stato.

Il direttore dell’agenzia di regolamentazione Kevin O’Toole ha dichiarato mercoledì che loro vogliono “garantire che le riaperture avvengano in un modo che protegga la sicurezza dei clienti e dei dipendenti dei casinò, nonché di garantire un ambiente favorevole al corretto controllo normativo.”

Lui ha aggiunto che i protocolli minimi inclusi nel documento si basano su “linee guida sulle migliori norme” e sui piani presentati dagli operatori.

Ancora senza una data di riapertura

La Pennsylvania Gaming Control Board non ha annunciato una data in cui riapriranno le sale da gioco dello stato. E a quanto pare, non ci sarà una data di riapertura generale per tutti i casinò nello Stato di Keystone.

Secondo un ordine del Governatore Tom Wolf, i casinò e le altre strutture di intrattenimento interne non possono riprendere attività fino a quando le contee in cui si trovano non entrano nella fase verde. In base al piano di riapertura del Governatore, che comprende tre fasiç rossa, giallaa e verde, la terza fase, quella verde, è attiva quando tutte le restrizioni vengono revocate.

Si crede che i casinò della Pennsylvania occidentale potrebbero riaprire per primi, dal momento che l’epidemia di coronavirus era meno grave in quella parte dello stato. I quattro casinò nell’area di Filadelfia saranno probabilmente tra quelli che apriranno in una fase successiva, perché la Pennsylvania del Sud-Ovest è attualmente in fase rossa, il che vuole dire che una parte dello stato sta lottando con una grave crisi causata dal virus pericoloso.

Le procedure stabilite dall’ente regolatore del gioco d’azzardo hanno causato grande delusione degli appassionati di poker. I casinò dello stato non potranno riaprire le loro sale da poker “dato che giocatori toccano carte e fiches.” La loro riapertura sarà soggetta a rivalutazione sulla base alle indicazioni da parte dei funzionari sanitari statali e nazionali.

Aprile è stato il mese peggiore nella storia del gioco d’azzardo regolamentato della Pennsylvania. Le entrate di gioco sono diminuite dell’84% rispetto all’anno precedente, passando da $ 284 milioni ad aprile 2019 a soli $ 46 milioni. La maggior parte dei ricavi proveniva dal gioco d’azzardo online, approvato dallo stato l’estate scorsa.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit