Cumulo di debiti di Caesars incute incertezza sulla fusione con Eldorado

Un analista di Morningstar crede che Caesars Entertainment Corp. dalla sua fusione di 17,3 miliardi di dollari con Eldorado Resorts otterrà una posizione concorrenziale solo lievemente migliore e che il cumulo di debiti del casinò gigante di Las Vegas aumentano l’incertezza sull’unione.

I commenti dell’analista arrivano poco dopo che l’amministratore delegato di Eldorado Tom Reeg ha infuso ottimismo sul mega-accodo, affermando che la sua azienda sarebbe stata in grado di concluderlo entro la fine giugno, come era stato inizialmente previsto, nonostante la crisi finanziaria dei due operatori a causa della pandemia globale di coronavirus.

Dan Wasiolek, analista senior di Morningstar, ha dichiarato in una recente nota agli investitori di ritenere che ci siano dei dubbi se Eldorado “otterrà finanziamenti necessari per concludere la proposta acquisizione di Caesars, considerando che impatto materiale del coronavirus sulla domanda di viaggi crea una maggiore incertezza sul bilancio di Caesars ed Eldorado.”

Caesars ed Eldorado hanno temporaneamente chiuso tutte le loro proprietà negli Stati Uniti a marzo, a causa della pandemia di Covid-19. Man mano che sempre più stati iniziano ad allentare le restrizioni legate alla pandemia, le due società, insieme a tutti gli altri operatori di casinò con sede negli Stati Uniti, si stanno preparando per riaprire o hanno persino già riaperto alcune delle loro proprietà.

A seguito delle chiusure di casinò a livello nazionale, le azioni Caesars sono diminuite di circa 21% dall’inizio dell’anno, mentre quelle di Eldorado sono crollate di 48% dall’inizio dell’anno. Eldorado ha registrato una perdita di $ 123,2 milioni nel primo trimestre dell’anno.

Caesars beneficierà solo lievemente dall’accordo

Secondo Wasiolek, la fusione in sospeso, che vale $ 17,3 miliardi, raddoppierebbe approssimativamente le proprietà di Caesars negli Stati Uniti a 60 e aumenterebbe il suo numero di clienti da 55 a 65 milioni, “il che potrerebbe ad una posizione competitiva solo lievemente migliorata.”

L’analista ha commentato che Caesars probabilmente manterrà la sua quota di mercato a Las Vegas, “che offre bassa crescita ma anche bassi rischi”, mentre la società continua a ristrutturare le sue proprietà lungo la Las Vegas Strip e ha intenzione di aprire il suo centro congressi Caesars Forum entro la fine dell’anno.

Wasiolek ha anche fatto notare che la richiesta di giochi da casinò negli Stati Uniti è significativamente inferiore rispetto ai mercati asiatici come Macao e Singapore, dove “la propensione al gioco d’azzardo è molto più elevata.” Inoltre, la concorrenza negli Stati Uniti andrà crescendo nei prossimi anni, con l’apertura di due resort integrati a Las Vegas, tra cui la proprietà multimilionaria di Resorts World Las Vegas.

L’analista di Morningstar ha sottolineato che vede una “bassa probabilità dell’accesso della licenza di Caesars ai mercati con supervisione ROIC più elevata che presentano più alti ostacoli all’ingresso, poiché ci aspettiamo che solo alcune di queste opportunità diventeranno disponibili, e i vincitori probabilmente saranno operatori con una maggiore comprovata esperienza.”

L’anno scorso, Caesars ha abbandonato le sue intenzioni di competere per una delle tre licenze di casinò in Giappone, visto che che volevano prepararsi per la fusione con Eldorado e concentrarsi sugli affari a livello nazionale. Inoltre, Caesars è l’unico grande operatore di resort integrato di Las Vegas che non gestisce una proprietà a Macao, mentre Las Vegas Sands, Wynn Resorts e MGM Resorts International sono tra i sei concessionari e sub-concessionari autorizzati ad operare il più grande centro di casinò del mondo.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit