I casinò dell’area di San Diego sono pronti a riaprire, nonostante i dubbi dei leader locali

Diversi casinò nell’area di San Diego questa settimana stanno intensificando i preparativi per riprendere attività sospesa a causa della pandemia globale di coronavirus.

Viejas Casino e Resort ad Alpine, California, ha riaperto ieri alle 8:00, ora locale. Lo staff e i visitatori della struttura dovranno seguire i nuovi protocolli e linee guida per la pulizia nel tentativo di frenare la diffusione del pericoloso virus.

Una delle nuove regole prevede che sia i dipendenti che gli ospiti del resort si sottopongano a una misurazione della temperatura corporea senza contatto prima di entrare nella proprietà.

Il casinò, gestito da Viejas Band of Kumeyaay Indians, ha chiuso le porte più di due mesi fa insieme ad altre proprietà che si occuoano del gioco d’azzardo nell’area (e nel resto della California e degli Stati Uniti) di fronte alla pandemia globale di coronavirus.

Viejas Casino chiuderà tutti i giorni dalle 3 alle 7 del mattino per un trattamento di pulizia profonda e sterilizzazione in tutta la struttura.

Dagli ospiti del resort verrà richiesto di praticare il distanziamento sociale e di indossare maschere nella proprietà.

Il direttore generale del resort James Wild ha dichiarato la settimana scorsa che, mentre hanno sempre “mantenuto il massimo livello di pulizia e sicurezza”, hanno approfittato della loro chiusura di due mesi per “controllare, pulire e disinfettare ogni centimetro della proprietà.”

Altre proprietà della regione che dovrebbero riprendere attività nei prossimi giorni includono Sycuan Casino Resort, che ha fissato il 20 maggio come data di riapertura, Jamul Casino, che riaprirà il 21 maggio, e Valley View Casino & Hotel, che inizierà ad accogliere i visitatori il 22 maggio.

Preoccupazioni per la riapertura dei casinò

I casinò si stanno preparando a riprendere attività nonostante le recenti preoccupazioni dei leader locali sul fatto che potrebbe essere troppo presto per riaprire le attività dei casinò, mentre altri settori rimangono chiusi di fronte a Covid-19.

La scorsa settimana i funzionari sanitari hanno dichiarato di essersi uniti con i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie per impedire che le proprietà del gioco d’azzardo riaprissero troppo presto.

Wilma Wooten, responsabile della salute pubblica, ha dichiarato la scorsa settimana che “l’apertura dei casinò potrebbe causare un rischio per la salute della gente” e che “vogliono chiarire perfettamente di non essere d’accordo con la riapertura dei casinò.”

Inoltre, il governatore della California Gavin Newsom ha inviato una lettera ai capi tribali della zona di San Diego alla fine della settimana scorsa, invitandoli a riconsiderare la loro decisione di aprire le loro proprietà e di attendere che i territori circostanti soddisfino i criteri di Fase 3 per la riapertura.

Tuttavia, anche se i leader potrebbero pensare che sia troppo presto per riaprire i casinò tribali, hanno possibilità ristrette di limitare il gioco d’azzardo sulle riserve indiane dato che queste aree hanno sovranità tribale, come codificato dall’Indian Gaming Regulatory Act.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit