George Soros investe in DraftKings

George Soros fa parte del gruppo di famosi investitori che hanno ricevuto azioni nell’operatore di scommesse sportive e fantasport giornalieri DraftKings, diventato pubblico alla fine del mese scorso attraverso una fusione di tre società.

Secondo una recente dichiarazione di redditi presso la Commissione per i Titoli e gli Scambi degli Stati Uniti (US Securities and Exchange Commission), Quantum Partners – un fondo di investimento gestito da Soros Fund Management – detiene 2,7 milioni di azioni di classe A di DraftKings, il che significa una partecipazione nella società corrispondente a $ 66 milioni.

Soros Fund Management supervisiona investimenti per circa 25 miliardi di dollari per conto di Soros e della sua famiglia.

DraftKings è diventato pubblico il mese scorso attraverso un’unione con la società di acquisizione per scopi speciali quotata al NASDAQ – Diamond Eagle Acquisition Corp. – e la società europea che sviluppa tecnologia per scommesse sportive SBTech.

L’unione con Diamond Eagle ha permesso a DraftKings di diventare una società pubblica pur rinunciando alla tradizionale offerta pubblica iniziale (IPO). La società ora commercia su NASDAQ con il simbolo di teleborsa DKNG ed è aumentata del 40% da quando è diventata pubblica.

La società è stata fondata nel 2012 a Boston come fornitore di competizioni giornaliere di fantasport. Dopo che la Corte suprema degli Stati Uniti ha annullato un divieto federale delle scommesse sportive di vecchia data due anni fa, DraftKings si è avventurato nel mercato delle scommesse appena aperto, per poi diventare uno dei principali sportsbook in quasi la metà degli stati che hanno legalizzato scommesse sportive da allora.

DraftKings attira grandi investitori

DraftKings ha precedentemente attratto investimenti in startup dalla Major League Baseball, come anche dal proprietario di Dallas Cowboys Jerry Jones e dal proprietario del New England Patriots Robert Kraft.

La lista dei suoi investitori, dopo che la società è stata resa pubblica il mese scorso, include alcuni grandi nomi. Mousse Partners, il family office che gestisce la ricchezza della famiglia Wertheimer, detiene una partecipazione di 88 milioni di dollari in DraftKings, secondo la recente dichiarazione della SEC (Commissione per i Titoli e gli Scambi degli Stati Uniti).

Michael Gordon, che era stato gestore del denaro del fondo speculativo di Jeffrey Vinik, ha una partecipazione di quasi 20 milioni di dollari.

Madison Square Garden Entertainment Corp., che è gestita dalla famiglia Dolan, proprietaria dei New York Knicks, detiene indirettamente quasi 1,5 milioni di azioni. Anche i proprietari di diverse squadre professionistiche di basket sono elencati come investitori di DraftKings.

Essendo un fornitore di servizi di scommesse sportive per dispositivi mobile in un settore altamente competitivo, la società del gioco d’azzardo sta cercando di attirare e conquistare investitori.

La fusione di DraftKings con SBTech ha costituito “l’unica società pure-play di scommesse sportive e giochi online con sede negli Stati Uniti integrata verticalmente.” Il gruppo combinato ha in mano $ 500 milioni in contanti in quanto sembra competere nel settore delle scommesse sportive negli Stati Uniti.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit