Gli investitori di Stars Group approvano a gran maggioranza il mega-accordo con Flutter

Gli azionisti di The Stars Group hanno approvato venerdì scorso la fusione del gigante del gambling canadese con l’operatore del gioco d’azzardo irlandese Flutter Entertainment per careare una forte associazione del valore di circa £ 10 miliardi, con oltre 10 milioni di clienti in tutto il mondo e un portfolio di grandi marchi del gambling.

La notizia che gli azionisti di The Stars hanno sostenuto il mega accordo è emersa pochi giorni dopo l’approvazione da parte degli azionisti di Flutter a Dublino, dove Flutter ha sede e dove si troverà la sede centrale del gruppo combinato.

Con l’approvazione da parte degli azionisti di entrambe le società, il processo di unione ha superato due barriere critiche prima della conclusione.

In una dichiarazione sul sito ufficiale di The Stars è stato affermato venerdì che oltre il 99.99% degli azionisti della società ha appoggiato la fusione con Flutter. E oltre il 99% degli investitori di Flutter ha votato a favore dell’accordo all’inizio di questa settimana.

Nella dichiarazione è stato inoltre detto che la conclusione dell’accordo è ora soggetta alle rimanenti approvazioni normative e alle consuete condizioni riguardanti la conclusione. La società canadese prevede che l’unione sarà completata a maggio.

L’accordo multi-miliardario ha ottenuto il mese scorso l’approvazione dall’Autorità britannica garante della concorrenza e del mercato e dalla Commissione garante della concorrenza e della tutela dei consumatori della Repubblica d’Irlanda.

A febbraio, l’accordo è stato approvato informalmente dalla Commissione australiana garante della concorrenza e delle tutela dei consumatori. La fusione è ancora soggetta all’approvazione del Comitato australiano sugli investimenti esteri.

Bisogna ottenere anche il sostegno dei membri della Commissione di controllo del gioco d’azzardo della Pennsylvania. I regolatori australiani e statunitensi dovrebbero votare l’affare di alto profilo nelle prossime settimane.

La sede dell’associazione sarà a Dublino

Come accennato prima, il gruppo esteso avrà sede a Dublino, dove attualmente si trova la sede di Flutter. Il gruppo irlandese deterrà una partecipazione più o meno del 54.64% nell’affare combinato, mentre The Stars deterrà circa il 45,36%.

L’operatore del gioco e delle scommesse sportive avrà una quotazione premium alla Borsa di Londra (London Stock Exchange) e quotazione secondaria alla Borsa di Dublino (Euronext Dublin).

Ci si aspetta che la fusione aiuti al gruppo allargato di massimizzare la crescita nei suoi mercati principali, tra cui il Regno Unito, l’Irlanda e l’Australia e che lo orienti verso le opportunità di crescita negli Stati Uniti.

The Stars Group attualmente gestisce i marchi PokerStars, PokerStars Sports, Sky Betting & Gaming, FOX Bet e BetEasy, tra gli altri. Flutter è il proprietario dei marchi Paddy Power e Betfair, nonché di FanDuel e Sportsbet.

L’affare creato sarà guidato dall’attuale CEO di Flutter Peter Jackson.

All’inizio di questo mese è emersa la notizia che The Stars avrebbe ritirato il suo marchio di scommesse sportive australiano BetEasy, una volta completata la fusione con Flutter. Il gruppo allargato procederà nel mercato australiano con un singolo marchio: Sportsbet di Flutter.

The Stars ha recentemente ritirato il suo marchio di scommesse sportive BetStars, sostituendolo con PokerStars Sports. Il cambiamento è avvenuto la scorsa settimana, ma la direzione del gruppo di gioco d’azzardo ha indicato nell’agosto 2019 che avrebbe introdotto un nuovo marchio di scommesse.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit