Gaming and Leisure Properties conclude l’acquisizione di Tropicana Las Vegas

Il fondo di investimento immobiliare Gaming and Leisure Properties, Inc. (GLPI) la scorsa settimana ha portato a termine l’acquisizione di Tropicana Las Vegas Casino Hotel Resort da Penn National Gaming.

Le notizie sulla compravendita sono emerse a marzo, dopo mesi di speculazioni che una vendita del resort Strip di Las Vegas potrebbe essere in corso.

GLPI ha acquistato i beni immobiliari associati a Tropicana da Penn National in cambio di $307,5 milioni in crediti di affitto. I crediti di affitto verranno applicati ai canoni dovuti in base ai contratti di locazione esistenti delle due società per maggio, giugno, luglio, agosto, ottobre e parte di novembre.

GLPI è stato scorporato dall’operatore di casinò regionale con sede in Pennsylvania nel 2013 come un fondo di investimento immobiliare.

Secondo i termini della transazione recentemente conclusa, GLPI svolgerà il processo di vendita per Tropicana, inclusi i casinò e le attività alberghiere dell’immobile.

Se GLPI trova un acquirente e stipula un accordo definitivo per la vendita del resort durante il primo anno del processo di vendita, Penn National riceverà il 75% del incasso netto superiore a $ 307,5 milioni più determinate tasse e spese.

Se GLPI stipula un accordo definitivo durante il secondo anno del processo di vendita, Penn National riceverà il 50% del incasso netto superiore a $ 307,5 milioni più determinate tasse e spese.

Se invece la vendita dell’immobile dovesse avvenire dopo i due anni, Penn National non avrebbe diritto ad alcun ricavo dalla vendita.

Penn National manterrà il controllo sulle attività quotidiane

Penn National rimarrà responsabile delle attività quotidiane di Tropicana, in base all’accordo che l’operatore del casinò ha concluso con GLPI.

Nello stesso tempo in cui ha concluso l’acquisizione dell’immobile, GLPI ha firmato con Penn National un contratto di locazione per il resort Strip per l’affitto annuale nominale. L’operatore del casinò continuerà a gestire il resort per un periodo iniziale di due anni con l’opzione di un massimo di tre estensioni di un anno o fino alla vendita di Tropicana.

Il contratto di locazione prevede un cosidetto triplo netto che libera GLPI dal sostenere qualsiasi altra spesa in Las Vegas casino complex durante il periodo dell’affitto.

Penn National ha acquisito Tropicana nel 2015 con un accordo da $ 360 milioni. Lo scorso autunno, durante la revisione dei guadagni dell’operatore di casinò relativi al terzo trimestre, il presidente e CEO della società Jay Snowden ha dichiarato di aver ricevuto diverse offerte non richieste per il resort Strip e che le stavano valutando.

Snowden ha anche fatto notare che la vendita della proprietà non era imminente al momento, però sono stati incoraggiati da alcune conversazioni e alcune offerte che avevano ricevuto.

Dopo che le notizie sull’acquisto di Tropicana da parte di GLPI sono emerse il mese scorso, Snowden ha affermato che l’operazione avrebbe aiutato Penn National a “alleviare la pressione sulla liquidità in termini di obblighi relativi all’affitto” e ridurre le continue spese aziendali.

Con oltre 40 casinò e piste negli Stati Uniti, Penn National è uno dei maggiori operatori regionali del paese. La società gestisce anche attività di gambling digitale, incluso il brand HollywoodCasino.com.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit