CFO Entrante di William Hill Decide di Non Unirsi all’Allibratore Citando Incertezza per Covid-19

Il Dirigente Finanziario entrante di William Hill ha fatto un’improvvisa inversione informando il suo futuro datore di lavoro di aver deciso di mantenere il suo attuale ruolo di CFO presso la società internazionale di imballaggi DS Smith, a causa dell’attuale incertezza del mercato dovuta alla crisi mondiale da coronavirus.

L’allibratore britannico aveva annunciato a febbraio di aver nominato Adrian Marsh come suo nuovo CFO. Il sig. Marsh doveva sostituire Ruth Prior, che aveva detto a gennaio che si sarebbe ritirata da CFO e Direttrice di William Hill per ritornare al settore privato di equity.

A seguito della notizia dell’uscita della sig.na Prior, l’operatore di gioco d’azzardo aveva detto che avrebbe iniziato a cercare il successore e avrebbe annunciato la data di uscita della sig.na Prior a tempo debito.

Quanto al sig. Marsh, ha iniziato il suo attuale impiego a settembre 2013 e ha lavorato come CFO del gruppo DS Smith negli ultimi sei anni e mezzo. A giugno 2019, è entrato nella società multinazionale di servizi energetici John Wood Group come Responsabile dei Collaudi.

Della sua decisione di restare con DS Smith, il sig. Marsh ha detto:

Pochi mesi fa sembrava un buon momento per intraprendere una nuova sfida. Tuttavia, questi sono tempi molto strani e la mia lealtà va ai miei colleghi e azionisti di DS Smith.

William Hill ha detto che nel frattempo la sig.na Prior continuerà nel ruolo di CFO.

Crisi da Covid-19 Colpisce Profitti di William Hill

La scorsa settimana, William Hill ha annunciato di aver deciso di sospendere i dividendi alla luce della mutevole situazione creata dall’emergenza mondiale di coronavirus. La società ha inoltre avvertito gli investitori che la situazione in sviluppo potrebbe avere un impatto materiale sulle entrate annuali e i profitti essenziali.

L’allibratore tradizionale ha detto che, anche se era troppo presto per determinare con accuratezza gli effetti della crisi Covid-19, ha considerato diversi scenari che potrebbero presentarsi nei prossimi mesi.

La pandemia di coronavirus e la rapida diffusione dell’altamente contagioso virus ha portato le azioni di gioco d’azzardo a ribassi record e ha subito un imprevisto stravolgimento nel settore.

William Hill ha detto agli inizi di questo mese che si aspetta che l’EBITDA annuale del gruppo cali di $100-110 milioni se il calcio del Regno Unito e internazionale riprenderà ad agosto, l’UEFA Euro 2020 sarà inviato al prossimo anno, i locali di scommesse al dettaglio del Regno Unito rimarranno chiusi per un mese, gli sport USA riprenderanno in tempo per la nuova stagione NFL e se il Grand National e Royal Ascot saranno cancellati.

Le stime di William Hill non includono la cancellazione/rinvio delle Olimpiadi estive 2020 a Tokyo. Il Comitato Olimpico Internazionale questa settimana ha annunciato che i Giochi devono ora “essere riprogrammati ad una data oltre il 2020 ma non più tardi dell’estate 2021, per salvaguardare la salute degli atleti, di chiunque coinvolto nei Giochi Olimpici e della comunità internazionale.”

Il rinvio di uno dei più grandi eventi sportivi al mondo porterebbe altre perdite a William Hill e altri operatori di scommesse sportive.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit