NetEnt Taglia 120 Posti di Lavoro a Causa della Completa Integrazione di Red Tiger

Lo sviluppatore di contenuti di casinò online svedese NetEnt ha annunciato oggi di essere pronto ad attuare una completa integrazione con il collega fornitore di giochi di casinò Red Tiger, che ha acquistato lo scorso autunno con un accordo da £200 milioni.

Come risultato degli imminenti cambiamenti, il gruppo allargato taglierà la sua forza lavoro di circa 120 dipendenti collocati negli uffici di Stoccolma e Malta di NetEnt.

Il fornitore svedese di iGaming ha detto in un comunicato stampa pubblicato questa mattina sul suo sito web che l’acquisizione di Red Tiger ha superato le aspettative della direzione e offre un notevole potenziale per ulteriori sinergie, incrementata efficienza ed economie di scala.

NetEnt ha detto che sta attualmente implementando una ristrutturazione per accelerare la completa integrazione di Red Tiger con la sua nuova organizzazione madre.

I cambiamenti porteranno alla ricollocazione di diversi funzioni e alla ridondanza di 120 posti di lavoro a tempo indeterminato, per lo più a Stoccolma ma anche a Malta.

Red Tiger è stato il primo fornitore a poter aggiungere i suoi contenuti alla piattaforma di aggregazione di contenuti NetEnt Connect di NetEnt, che la società ha lanciato alla fine dell’anno scorso. Dopo il lancio moderato, NetEnt Connect si è attivata con una serie di operatori di gioco d’azzardo online, che includono Bethard, il marchio rivolto alla Grecia Stoiximan e il marchio per la Germania Betano, tra gli altri, e ha aggiunto contenuti da una serie di fornitori terzi.

Integrazione, Cambiamenti in Linea con la Strategia di Crescita

NetEnt ha detto che l’integrazione con Red Tiger e i cambiamenti di cui l’iniziativa necessita sono completamente in linea con la strategia del gruppo di gioco d’azzardo svedese per migliorare costantemente ogni aspetto dell’attività e quindi “rafforzare la competitività e incrementare la creazione del valore nella società.”

L’imminente ristrutturazione dovrebbe generare un risparmio di costi annuali di SEK150 milioni su base di liquidità a partire dalla seconda metà dell’anno. Come risultato, NetEnt sta aumentando le sinergie dei costi annuali anticipati dall’acquisizione di Red Tiger a circa SEK250 milioni dai precedentemente annunciati SEK150 milioni l’anno.

Commentando la completa integrazione pianificata con Red Tiger, la CEO di NetEnt, Therese Hillman, ha detto che l’iniziativa “esprimerà il pieno potenziale delle nostre capacità condivise, creerà notevoli guadagni di efficienza nello sviluppo dei giochi e rafforzerà la nostra posizione come protagonista del mercato di casinò online.”

In una notizia separata, NetEnt ha detto oggi che la valutazione del recupero di cassa per Red Tiger dovrebbe essere riscattata tramite emissione diretta di nuove azioni e pagamento in contanti.

Lo sviluppatore e fornitore di contenuti di iGaming svedese ha inoltre aggiornato il mercato sull’impatto che si aspetta dall’attuale crisi di coronavirus che ha portato a massicce chiusure di strutture di gioco d’azzardo fisiche in tutto il mondo e ad un crollo nelle attività di scommesse sportive a causa del rinvio/cancellazione di una serie di importanti eventi sportivi.

Tuttavia, il settore di iGaming ha visto un’impennata nelle attività di casinò online nelle ultime settimane, in quanto la gente è costretta a stare a casa per aiutare a contrastare la diffusione del pericoloso virus.

NetEnt ha detto che le sue attività non sono state influenzate negativamente dalla crisi mondiale di coronavirus e che le entrate trimestrale sono finora in linea con le aspettative.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit