Operatori di Gioco d’Azzardo Online Criticano l’Incombente Divieto di Pubblicità in TV della Norvegia e Richiedono Liberalizzazione del Mercato

Gli operatori di gioco d’azzardo online internazionali stanno richiedendo l’introduzione di un regime normativo più liberale in Norvegia, mentre il paese prepara l’ultima ondata di limitazioni che mirano proprio a tali operatori.

Dopo la notizia emersa lo scorso mese che il governo norvegese sta cercando di chiudere un vuoto normativo di lunga data che permette ad operatori di gioco d’azzardo esteri non autorizzati di pubblicizzare i loro prodotti sui canali TV norvegesi, l’ente commerciale che rappresenta tali società internazionali ha espresso il suo disappunto.

Carl Fredrik Stenstrøm, Segretario Generale del Norsk Branseforening per Onlinespill (NBO), ha detto che non erano sorpresi dal fatto che il governo stesse cercando di introdurre altre limitazioni, erano più che altro contrariati.

Il governo norvegese sta preparando l’introduzione di emendamenti alla Legge per le Trasmissioni del paese, che autorizzerebbe l’Autorità dei Media Norvegese ad ordinare a distributori televisivi locali e fornitori di internet di evitare che gli operatori di gioco d’azzardo non autorizzati promuovano i loro prodotti e servizi sulla televisione norvegese.

Per anni, le società che non possiedono licenze per svolgere servizi di gioco d’azzardo online in Norvegia hanno potuto pubblicizzare la loro offerta sulla televisione norvegese perché molte stazioni televisive che trasmettono in Norvegia operano dal di fuori della nazione scandinava.

I legislatori norvegesi stanno ora cercando di chiudere tale vuoto normativo. Le discussioni sull’introduzione di misure per risolvere il problema sono in atto almeno fin dal 2017. Lotteri-og stiftelsestilsynet, ente regolatore di gioco d’azzardo della Norvegia, ha avviato una consultazione sull’argomento nella primavera 2018.

Rendicontazione al Centro

Commentando le incombenti limitazioni, il Segretario Generale di NBO ha detto che è deludente che “le autorità non riconoscano lo sviluppo che vediamo in altri paesi dove è stato attuato un modello di licenza – dove la rendicontazione è al centro.”

Ad oggi, Norsk Tipping e Norsk Risktoto a gestione statale sono gli unici due operatori autorizzati a fornire, e pubblicizzare, servizi di gioco d’azzardo nel territorio della Norvegia.

I legislatori norvegesi avevano considerato la riorganizzazione del mercato locale in un modo che permetterebbe agli operatori internazionali di ottenere licenze e operare in un ambiente regolamentato, ma hanno deliberato contro l’iniziativa.

Secondo il governo della Norvegia, questi potrebbero proteggere le persone vulnerabili dall’essere sovraesposte ai rischi associati con il gioco d’azzardo solo se si mantiene l’attuale modello di monopolio.

Tuttavia, il sig. Stenstrøm ritiene che un regime normativo più liberale fornirebbe una migliore protezione al consumatore. Secondo il capo di NBO, sarebbe meglio se ai giocatori che scommettono su siti web internazionali fossero dati “buoni strumenti tramite cui poter regolare il loro scommettere [un sistema di auto-esclusione].”

Il sig. Stenstrøm ha continuato dicendo che nella vicina Svezia, più di 48.000 persone si sono auto-escluse dal gioco d’azzardo solo in un anno dopo che il paese ha riorganizzato il suo spazio di gioco d’azzardo e ha sottolineato che ciò deve essere visto come un “successo per coloro che vogliono limitare le loro scommesse e un successo per la salute pubblica.”

I membri di NBO attualmente includono Betsson Group, Kindred Group, il marchio ComeOn! di Cherry AB e Gaming Innovation Group.

Fonte: Norway’s NBO attacks TV ad ban plans

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit