Il Proprietario di Sky Bet e PokerStars Taglia Posti di Lavoro in Ufficio di Dublino Prima di Unirsi a Flutter

Il gigante canadese di gioco d’azzardo The Stars Group pare che taglierà posti di lavoro al suo ufficio di Dublino prima della sua fusione con il rivale irlandese Flutter Entertainment.

The Irish Times riporta che The Stars ha tagliato posti di lavoro nel suo ufficio di Cherrywood, contea di Dublino, nei passati 12-15 mesi nel tentativo di tagliare i costi. Secondo alcune fonti, il numero di posti di lavoro è calato a circa 260 dai 330 di un anno fa.

Si inoltre risaputo che un gruppo di impiegati al servizio clienti ha ricevuto un preavviso cautelativo ed è stato informato che i loro posti di lavoro probabilmente saranno tagliati alla fine del 2020.

Alcuni dei dipendenti coinvolti sono stati licenziati, mentre altri sono stati informati che il loro posto di lavoro dovrebbe essere scaglionato e sono state offerte nuove posizioni all’interno del gruppo di gioco d’azzardo.

In più, i lavoratori che scelgono di non far parte del taglio dei posti di lavoro in corso non saranno rimpiazzati nell’ufficio di Dublino di The Stars. Piuttosto, la società si è focalizzata sulla crescita del suo personale nei propri uffici in Bulgaria e India.

The Stars ha spiegato che, anche se Dublino “rimane un importante centro per l’attività”, ha iniziato un processo di taglio di posti di lavoro per ridurre i costi risultanti dalla scarsa prestazione del suo marchio PokerStars nell’anno scorso o giù di lì. I tagli al personale sono stati condotti indipendentemente dalla fusione pianificata del gruppo canadese con Flutter Entertainment, con sede a Dublino.

Progresso della Fusione

Flutter e The Stars hanno annunciato la loro fusione lo scorso autunno. Le due società stanno per combinarsi in quello che potrebbe essere uno dei più grandi gruppi di gioco d’azzardo online al mondo, con presenza in tutti gli Stati Uniti, Europa, Regno Unito e Australia.

La fusione da £10 miliardi dovrebbe concludersi nel secondo trimestre dell’anno, soggetta ad approvazione normativa e altre condizioni doganali.

L’accordo necessita dell’approvazione dai controllori alla concorrenza nei mercati chiave, dove Flutter e The Stars operano. L’Autorità della Concorrenza e i Mercati del Regno Unito recentemente ha promosso una revisione della fusione proposta e se questa potrebbe danneggiare la concorrenza nello spazio locale di gioco d’azzardo.

Lo scorso mese, la combinazione proposta ha ottenuto approvazione informale da parte della Commissione per la Concorrenza e il Consumatore Australiana. Tuttavia, la stessa deve ottenere il via libera dalla Commissione di Revisione degli Investimenti Esteri Australiana e altri enti regolatori dell’Australia.

Il gruppo allargato avrà sede a Dublino e Flutter possiederà il 54,65%, mentre The Stars si aggiudica il 45,36%. L’attuale CEO di Flutter, Peter Jackson, entrerà come Dirigente Principale dell’operatore di gioco d’azzardo combinato.

L’unione Flutter-Stars porterebbe importanti marchi di gioco d’azzardo Paddy Power, Betfair, FanDuel, Sky Betting & Gaming, FOX Bet, PokerStars, Sportsbet e BetEasy, tra gli altri, sotto lo stesso tetto. Molti di questi marchi detengono posizioni di punta nei redditizi mercati di gioco d’azzardo USA, del Regno Unito e australiano.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit