Le Banche Australiane Potrebbero Vietare o Limitare le Carte di Credito per il Gioco d’Azzardo

Le banche australiane stanno cercando un incentivo pubblico nei piani per l’attuazione di limitazioni o di un divieto sulle carte di credito per gioco d’azzardo, si è risaputo.

L’Associazione Bancaria Australiana ha oggi rilasciato un documento di consultazione di 8 pagine sull’uso delle carte di credito per il gioco d’azzardo e ha invitato il pubblico a sottoporre pareri sull’argomento fino al 4 marzo 2020.

Tra le altre cose, alle persone si richiede di esprimere la loro opinione su quali sono i rischi del gioco d’azzardo sul credito e quali limitazioni potrebbero essere imposte per ridurre tali rischi.

Commentando la loro iniziativa, la CEO dell’Associazione Bancaria Australiana, Anna Bligh, ha detto che le banche giocano un ruolo importante “nell’aiutare ad affrontare la questione del problema da gioco d’azzardo”“per alcuni può diventare un problema che potenzialmente avrebbe conseguenze devastanti per l’individuo e la sua famiglia.”

Il capo dell’associazione bancaria ha aggiunto che il settore sta valutando diverse opzioni su come il problema del gioco d’azzardo può essere contrastato e che le opinioni del pubblico aiuteranno le singole banche “a considerare un’ulteriore riforma su questo problema”.

Cercare Opinioni della Comunità su Importanti Questioni

La notizia che il settore bancario dell’Australia sta valutando un divieto o limitazioni sull’uso di carte di credito per gioco d’azzardo è emersa in quanto i legislatori sia del Regno Unito che della Nuova Zelanda stanno discutendo se il gioco d’azzardo con carta di credito dovrebbe essere vietato sui loro territori.

È inoltre importante notare che la banca australiana Macquarie ha già vietato ai clienti l’uso delle sue carte di credito per scommettere o acquistare prodotti di lotteria. La banca ha revisionato la sua politica delle carte di credito su transazioni relative al gioco d’azzardo lo scorso luglio.

Secondo le modifiche che sono state attuate, ogni transazione che viene classificata come gioco d’azzardo secondo il codice commerciale viene bloccata ogni volta che un possessore di carta tenta di effettuarla. L’Associazione Bancaria Australiana che cerca di incentivare simili misure potrebbe significare solo che altre banche stanno probabilmente cercando di introdurre limitazioni.

L’associazione ha detto oggi che sta cercando pareri della comunità su cinque questioni particolari, che sono:

• Quali sono i rischi e le preoccupazioni associate al gioco d’azzardo con carte di credito?
• L’uso di carte di credito d’azzardo dovrebbe essere limitato o vietato?
• Se sì, la limitazione o il divieto dovrebbero applicarsi a tutte le forme di gioco d’azzardo?
• Quali sono le potenziali conseguenze del proibire o limitare l’uso di carte di credito per gioco d’azzardo.
• Ci dovrebbe essere un periodo di transizione se le banche scelgono di attuare modifiche relative alle carte di credito?

Secondo l’attuale normativa, agli australiani non è permesso l’uso di carte di credito per gioco d’azzardo in casinò fisici, su slot machine (localmente note come macchinette da poker o pokies) e negli ippodromi e nei cinodromi. Questo limita parecchio l’uso delle carte di credito per il gioco d’azzardo online.

Il settore bancario dell’Australia si sta unendo al giro di vite in atto sul gioco d’azzardo nel paese, che molto recentemente ha visto l’Autorità Australiana per le Comunicazioni Media (ACMA) ordinare ai fornitori locali di servizi internet di iniziare a bloccare l’accesso a siti web di gioco d’azzardo non autorizzati. Emu Casino e Fair Go Casino, popolari casinò online rivolti ai giocatori australiani (Aussie), sono state le prime vittime della repressione contro attività non autorizzate.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit