Ex Campione WPT Si Dichiara Colpevole di Aver Sottratto $22 Milioni per Acquistare Criptovaluta e Giocare a Poker

Un giocatore professionista di poker ed ex dirigente presso una società di marketing digitale, con sede a Hollywood, si è dichiarato colpevole la scorsa settimana di aver sottratto più di $22 milioni dal suo ex datore di lavoro per acquistare criptovaluta, scommettere, ridurre i debiti e finanziare uno stile di vita stravagante.

L’Ufficio del Procuratore USA del Distretto Centrale della California ha annunciato il 22 novembre che Dennis Blieden si è dichiarato colpevole di frode informatica e furto aggravato di identità. Si è scoperto che lo stesso aveva sottratto più di $22 milioni dal suo, ora, ex posto di lavoro nel corso di circa tre anni e mezzo.

Blieden lavorava come Controllore e Vice Presidente di Contabilità e Finanza presso StyleHaul Inc., un’agenzia di marketing digitale e di spettacolo con sede a Hollywood che lavora con famose personalità dei social media. In quella posizione, Blieden aveva accesso a e il controllo sui conti bancari interni della società. Come prima menzionato, lo stesso ha ammesso di aver abusato della sua autorità per “trasferire denaro della società al suo conto bancario personale.”

Blieden ha portato avanti il suo presunto schema tra ottobre 2015 e marzo 2019. Secondo i documenti del tribunale, Blieden ha usato il denaro sottratto per “emettere assegni personali per $1.204.000 a giocatori di poker, $1.134.956 sono stati usati per saldare le sue carte di credito e $8.473.734 sono stati trasferiti a conti in criptovaluta di Blieden.”

In uno degli episodi più eclatanti delle sue malefatte, Blieden ha creato una locazione fittizia per un condominio esteso a Rosarito Beach, Messico “dichiarando falsamente che il condominio era stato preso in affitto per scopi commerciali per i clienti e i dipendenti di StyleHaul.” Tale episodio ha costituito la base per l’accusa di furto aggravato di identità.

Blieden Rischia 22 Anni in una Prigione Federale

L’udienza per la sentenza di Blieden si terrà il 20 marzo 2020. Lo stesso rischia una pena detentiva fino a 22 anni in una prigione federale per il suo crimine.

Blieden è stato arrestato la scorsa estate a Las Vegas. Al momento del suo arresto, lo stesso ha dovuto affrontare 14 accuse, inclusi 11 capi d’accusa per frode informatica, uno per furto aggravato di identità e due di confisca. Se ritenuto colpevole di tutte le 14 accuse sollevate contro di lui, lo stesso potrebbe rischiare oltre 200 anni di prigione.

Come prima menzionato, oltre alla sua carriera nel marketing digitale, Blieden è anche un giocatore di poker professionista. Secondo i documenti del tribunale, lo stesso ha usato il denaro rubato dal suo ex datore di lavoro per finanziare il suo ingresso in tornei Open di Poker in USA dalle quote di iscrizione di $52.000 e $103.000 agli inizi di quest’anno.

Blieden ha letteralmente scosso il mondo del poker nella primavera del 2018 quando ha sgominato la platea di 493 persone del Campionato di Poker Classico del WPT LA. Il giocatore ha rivendicato il primo premio di $1 milione per la sua vittoria. Prima di risultare vincitore in quell’evento, Blieden aveva ottenuto solo tre piazzamenti con premio e aveva incassato meno di $25.000 in guadagni di tornei dal vivo.

Giorni prima del suo arresto di questa estate, Blieden era stato premiato in un evento WSOP e in quello MILLIONS di partypoker. Entrambi i tornei si sono tenuti a Las Vegas.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit