Bwin Potrebbe Uscire Presto dalla Russia e Avrebbe Messo in Vendita la Licenza Locale

Il marchio di scommesse sportive Bwin di GVC Holdings potrebbe uscire presto dal mercato di gioco d’azzardo online russo, dopo non essere riuscito a prendere piede nello spazio redditizio e altamente competitivo.

L’affiliato di scommesse russo Bookmaker Ratings ha comunicato giovedì che l’operatore del sito web Bwin.ru ha tenuto colloqui per liberarsi dell’attività e vendere la sua licenza ad una terza parte interessata.

L’attività russa di Bwin è il risultato di una joint venture tra GVC e la società russa di investimenti A&NN Investments, che è proprietà del miliardario uomo d’affari Alexander Mamut. La joint venture Digital Betting LLC è stata creata nel 2015 e l’entità ha ricevuto una licenza per la fornitura di servizi di scommesse sportive online in Russia nella primavera del 2016. Il sito web Bwin.ru ha iniziato l’attività nell’autunno del 2017.

Secondo alcune fonti, il sig. Mamut è alla ricerca di acquirenti per la licenza di Digital Betting. Si ritiene che l’uomo d’affari già da tempo desidera vendere la licenza.

Un’altra fonte ha detto a Bookmaker Ratings che il fornitore di servizi di pagamento russo Qiwi ha manifestato interesse nell’acquisto della licenza di Bwin e iniziare un’attività del tutto nuova sotto un marchio differente. Ciò significa che la joint venture con GVC probabilmente cesserà e il marchio Bwin dovrà uscire dal mercato russo dopo una prestazione poco brillante.

Un portavoce di Qiwi ha negato tali notizie.

Questa Potrebbe Essere l’Occasione per The Stars Group di Avventurarsi in Russia?

Tra le società straniere che si ritengono interessate all’acquisto della licenza di Digital Betting ci sarebbe The Stars Group, dicono alcune fonti. All’inizio di quest’anno, il CEO del gigante canadese di gioco d’azzardo, Rafi Ashkenazi, ha detto, durante una teleconferenza sui risultati finanziari, che progettavano di richiedere una licenza russa di scommesse sportive con il loro marchio PokerStars Sports.

Resta da vedere se The Stars, che si trova nel mezzo di una enorme fusione con Flutter Entertainment dell’Irlanda, cosa che creerebbe il più grande operatore di gioco d’azzardo online del mondo, si metterà in corsa per la licenza di Bwin.ru. La società ha rifiutato qualsiasi commento a riguardo.

Come prima menzionato, Bwin.ru non è riuscito a prendere piede tra gli scommettitori russi durante gli anni della sua esistenza. Già nel 2016, quando Digital Betting aveva ricevuto una licenza di scommesse sportive, il sig. Mamut aveva detto che avrebbe investito fino a €10 milioni all’anno in pubblicità per garantire che la sua attività potesse acquisire una presenza nel mercato locale.

L’uomo d’affari prevedeva anche che l’attività Bwin.ru si sarebbe consolidata nello spazio di scommesse digitali russo entro tre anni. Tuttavia, il sito web si è comportato ha riportato scarsi risultati negli ultimi due anni, cosa che sembra aver scoraggiato il sig. Mamut nel suo obiettivo di rendere la propria attività di scommesse una protagonista del mercato.

Secondo quanto riportato, Bwin.ru ha generato RUB433,8 milioni (circa $6,8 milioni) in entrate lo scorso anno, ma ha registrato una perdita netta di RUB145 milioni. La perdita netta di Digital Betting è stata pari a RUB274 milioni nel 2018, stano a quanto riferito.

Secondo i dati di SimilarWeb, Bwin.ru è stato tra i siti web di scommesse con licenza russa meno visitati, registrando appena circa 210.000 visite a settembre, ovvero solo una piccola parte dei 18,86 milioni di visite del protagonista del mercato, Fonbet.ru.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit