La Svizzera Lancia una Campagna di Sensibilizzazione e Prevenzione della Dipendenza da Gioco d’Azzardo

Una fondazione indipendente svizzera ha lanciato una nuova campagna digitale che cerca di aiutare le persone ad essere più informati riguardo alla natura assuefante del gioco d’azzardo e incoraggiare quelli che già mostrano segni di dipendenza da gioco d’azzardo o soffrono di dipendenza da gioco d’azzardo a prendere le misure del caso.

La nuova campagna Gioco d’Azzardo senza Dipendenza (Spielen ohne Sucht, SOS) è stata creata da Sucht Schweiz, un’organizzazione che lavora per prevenire e ridurre le dipendenze tra i residenti della Svizzera e per educarli su come evitare di cadere vittime di una qualche forma di dipendenza.

La campagna Gioco d’Azzardo senza Dipendenza, creata di recente, è stata lanciata in 16 cantoni svizzeri di lingua tedesca. L’iniziativa comprende la consulenza per gli scommettitori che mostrano segni di comportamento problematico da gioco d’azzardo o dipendenza da gioco d’azzardo, che include l’impostazione di limiti sulla loro spesa per gioco d’azzardo o l’autoesclusione per un certo periodo di tempo.

Oltre al suo contenuto informativo, che è presente in diversi modi anche mediante video divertenti e leggermente ironici, la campagna Gioco d’Azzardo senza Dipendenza offre sul suo sito web informazioni circa le varie opzioni disponibili prima che gli scommettitori o i loro cari chiedano aiuto.

Il sito web della nuova iniziativa offre una linea amica in lingua tedesca. Il servizio è gratuito. Gli svizzeri che non parlano tedesco possono ricevere comunque assistenza, dato che gli ideatori della campagna dicono di poter fornire interpreti se necessario.

Tasso di Dipendenza da Gioco d’Azzardo in Svizzera

La notizia dell’iniziativa di prevenzione e assistenza per la dipendenza da gioco d’azzardo è emersa dopo aver scoperto che quasi il 3% della popolazione della Svizzera o è dipendente dal gioco d’azzardo o a rischio di diventare dipendente dal gioco d’azzardo.

Le cifre sono state fornite da un recente sondaggio commissionato dalla Commissione Federale di Gioco d’Azzardo e dal Comitato Svizzero di Lotteria e Scommesse (Comlot) e svolto dall’Istituto Svizzero di Ricerca per la Dipendenza e la Salute.

Un totale di 18.832 intervistati hanno partecipato al sondaggio. Di questi, il 69% ha detto di aver scommesso in qualche momento della loro vita. Si è scoperto che circa il 2,8% di tutti gli intervistati sarebbe a rischio di diventare dipendente dal gioco d’azzardo, mentre lo 0,2% mostra un comportamento patologico di gioco d’azzardo.

Circa il 22,1% di tutti gli scommettitori partecipanti al sondaggio ha detto di aver scommesso online con società internazionali non autorizzate. È importante notare che l’Istituto Svizzero di Ricerca per la Dipendenza e la Salute ha usato dati del 2017.

Una nuova legge sul gioco d’azzardo è entrata in vigore in Svizzera al volgere dell’anno. Secondo le nuove norme sul gioco d’azzardo, solo ai 21 casinò fisici della nazione è permesso gestire attività di gioco d’azzardo online. Gli operatori stranieri di gioco d’azzardo e scommesse possono essere presenti nel mercato locale solo tramite collaborazioni con i casinò fisici svizzeri.

I primi quattro casinò online regolamentati della nazione sono stati avviati all’inizio di luglio, ma si prevede che altri entreranno nello spazio di iGaming recentemente riorganizzato nei prossimi mesi.

Per evitare che attività non autorizzate si svolgano nel territorio della Svizzera, l’ente regolatore locale mette regolarmente in lista nera i domini di gioco d’azzardo non autorizzati. Ai sensi della nuova legge, ai fornitori svizzeri di servizi internet si richiede di bloccare l’accesso dei loro clienti ai siti web di gioco d’azzardo presenti nella lista nera.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit