Paf Riduce il Limite Annuale di Perdite di Scommesse a €25.000

L’operatore di gioco d’azzardo con sede in Åland, Paf, ha fatto un’altra mossa come parte del suo piano per ridurre il suo ricorso a scommettitori high roller e fornire servizi di casinò online in una maniera più responsabile socialmente.

In una dichiarazione rilasciata giovedì, la società ha detto di aver deciso di tagliare il suo limite massimo di perdite annuali, cioè l’importo che i giocatori possono perdere in un anno, di €5.000 fino a €25.000. Il nuovo limite massimo di perdita entrerà in vigore il 1 gennaio 2020 e si applicherà a tutti i giocatori di Paf.

L’operatore di gioco d’azzardo ha introdotto per la prima volta il suo limite di perdita annuale l’anno scorso, dopo che una ricerca dell’Università di Stoccolma ha scoperto che uno dei più famosi strumenti di gioco d’azzardo responsabile offerti dalle società di gioco d’azzardo – impostando volontariamente i propri limiti di perdita – non ha prodotto i risultati sperati di incoraggiare i giocatori dall’astenersi dal gioco d’azzardo eccessivo.

Il limite originale obbligatorio di Paf era impostato a €30.000. Commentando la loro decisione di abbassare quel limite, il CEO della società, Christer Fahlstedt, ha detto che hanno promesso “che nessuno dei nostri giocatori deve avere la possibilità di perdere a loro abitazione o la loro casa” e che hanno deciso “di rafforzare quella promessa per il prossimo anno abbassando il nostro limite massimo.”

Il dirigente di gioco d’azzardo ha aggiunto che hanno deciso di attuare la riduzione dopo aver seguito da vicino come si è sviluppata la situazione e preso in seria considerazione la ricerca dell’Università di Stoccolma e altri pareri ricevuti.

“Un limite di perdita annuale più basso è una buona cosa per i nostri clienti ed è la cosa più efficace che possiamo fare,” ha aggiunto il sit. Fahlstedt.

Perdere i Giocatori High Roller

Lo scorso anno, quando Paf ha lanciato il tetto limite di perdita annuale di €30.000, la società aveva detto che si aspettava che l’iniziativa portasse ad un calo del 5% dei suoi introiti annuali. Il sig. Fahlstedt ha detto giovedì che la società potrebbe vedere un calo del 2% nelle entrate annuali o circa €2 milioni come risultato della recente riduzione del limite di perdita.

Il CEO di Paf ha sottolineato che “non va bene perdere introiti, ma stiamo agendo bene come società di gioco d’azzardo e sono sicuro che i nostri clienti apprezzeranno la posizione che abbiamo preso.”

L’introduzione di un tetto limite di perdita ha portato anche ad un ripido calo nel numero di scommettitori high roller che hanno optato per il servizio di Paf. Secondo le statistiche dei giocatori della società negli ultimi anni passati, che sono state pubblicate all’inizio di quest’anno, le entrate da high roller hanno rappresentato solo lo 0,08% delle entrate generali della società, tra ottobre 2018 e settembre 2019, in calo dal 0,13% nel 2018 e lo 0,20% nel 2017.

Paf ha detto che fa parte della sua strategia non avere più “grossi giocatori” nella sua base clienti dal 2020. A giudicare dalle sue statistiche dei giocatori, è sulla buona strada per arrivare a questo. Il sig. Fahlstedt ha detto che “sono preparati per dire no a questo denaro insostenibile che un numero relativamente piccolo di giocatori nel settore di gioco d’azzardo rappresenta.”

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit