Microgaming Chiude MPN, la Rete Non Corrisponde alla Strategia di Crescita del Poker

Il fornitore di software di gioco d’azzardo online Microgaming ha annunciato la settimana scorsa che si prepara a chiudere una delle sue più vecchie e popolari attività – la Rete di Poker di Microgaming (MPN).

La rete di poker online prevede di chiudere l’attività nel 2020. La data precisa dell’imminente chiusura non è stata ancora annunciata da Microgaming.

Il fornitore di iGaming ha detto, in un comunicato rilasciato venerdì sul suo sito web ufficiale, di essere giunto alla decisione di sopprimere MPN dopo un’ampia revisione interna del suo portfolio di prodotti di poker online e della strategia.

Microgaming ha lanciato la sua rete di poker online più di 16 anni fa. MPN è stata tra le piattaforme che ha delineato il poker e, in particolare, il poker online, e per molti membri della comunità mondiale di poker la decisione della sua chiusura è arrivata come una notizia veramente triste.

Quando Chiuderà MPN?

Anche se Microgaming non ha ancora stabilito una data precisa per la chiusura di MPN, il Direttore Commerciale – Poker di Microgaming, Alex Scott, ha detto in un post del blog su mpn.poker che questo dovrebbe accadere durante il secondo o terzo trimestre del 2020.

Scott ha spiegato inoltre che dopo un’ampia revisione del loro prodotto di poker, che ha tenuto conto dei pareri di esperti del settore, consulenti indipendenti e del personale di poker di Microgaming di tutto il mondo, hanno deciso che “per rendere più efficace possibile il poker, dobbiamo adottare una strategia e un modello commerciale completamente differenti” e che la rete di poker “non fa parte di questa visione.”

Il responsabile del poker di Microgaming ha continuato dicendo che vogliono vedere un’uscita con dignità e che la comunità di poker “abbia un bel ricordo della rete.” L’attività continuerà come al solito fino alla chiusura della rete, si è saputo. MPN non cancellerà alcun torneo online programmato, gli eventi dal vivo, i giochi in denaro e le promozioni.

Ciò significa che il Campionato Universale di Poker in corso continuerà come da programma, mentre il Tour di Poker MPN farà visita alla soleggiata Malta ad ottobre, per il secondo Evento Principale Battaglia di Malta in assoluto da €1 milione garantito.

I Fondi dei Giocatori Sono al Sicuro?

Scott ha detto che i giocatori che hanno denaro in una qualsiasi stanza di poker non devono preoccuparsi e che potranno continuare a giocare come al solito. Tutte le stanze di MPN esistenti sono state informate da Microgaming che loro avrebbero trovato un nuovo fornitore di poker, anche se la società, con sede a Malta, le ha assicurate che la migrazione sarà fatta “nel modo più semplice e agevole possibile.”

Il direttore del poker di Microgaming ha sottolineato inoltre che spetta esclusivamente ai giocatori decidere se vogliono prelevare i loro fondi prima della chiusura di MPN o meno. Scott ha spiegato tutto ciò come una condizione di gestione della rete di poker, “a ciascuna delle nostre stanze di poker si richiede, come minimo, di separare i fondi del giocatore dai suoi costi operativi.

Lo stesso ha continuato dicendo che nessuna delle stanze di poker ha riscontrato difficoltà finanziarie e che i loro piani per la chiusura della rete “non avranno alcuna ripercussione sulla sicurezza dei vostri fondi.”

Microgaming ha detto che, anche se ritengono che la chiusura di MPN sia la cosa giusta da fare, non si separeranno del tutto dal poker. Il CEO della società, John Coleman, ha detto che l’iniziativa li aiuterà alla fine ad adottare una nuova direzione di strategia per il verticale.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit