SkyCity e GiG Lanciano un Casinò Online Rivolto alla Nuova Zelanda

L’operatore di casinò della Nuova Zelanda, SkyCity Entertainment Group, ha avviato il suo primo casinò online tramite la sua controllata di Malta, SkyCity, e la sua collaborazione con la società di gioco d’azzardo Gaming Innovation Group (GiG).

SkyCity ha lanciato il suo skycitycasino.com pochi mesi dopo l’annuncio iniziale dei suoi piani per entrare nello spazio di iGaming, in un tentativo di adattarsi ad un ambiente di gioco d’azzardo in continua evoluzione.

Come prima menzionato, SkyCity sta gestendo il suo casinò online attraverso la sua controllata maltese. La società sta utilizzando la piattaforma, i contenuti di casinò, i servizi di gestione completa, lo sviluppo del front-end, il CRM, la conformità e il marketing di GiG.

Prima di avventurarsi nel settore del gioco d’azzardo online, SkyCity ha gestito casinò fisici in Nuova Zelanda e Australia.

Del recente lancio del loro casinò online, il CEO di SkyCity, Graeme Stephens, ha detto che sebbene non si aspettino un immediato impatto materiale sulle loro entrate, l’iniziativa rappresenta “un’altra tappa nel loro viaggio alla ricerca di opportunità di crescita e diversificazione dei loro guadagni, affrontando una nuova e rapida crescita del settore, che è altamente complementare alle loro attività terrestri e offrendo ai clienti un’esperienza di gioco d’azzardo multicanale.”

SkyCity e GiG hanno annunciato per la prima volta la loro collaborazione a maggio scorso. L’operatore di casinò ha scelto di gestire il suo casinò online da Malta, in modo da aggirare la legge sul gioco d’azzardo della Nuova Zelanda, secondo cui Lotto, a gestione statale, e TAB sono gli unici due fornitori autorizzati di servizi di gioco d’azzardo online dall’interno del territorio della nazione.

Potenziale Riorganizzazione del Mercato

La notizia che SkyCity e GiG hanno lanciato il loro nuovo casinò online rivolto alla Nuova Zelanda è emersa subito dopo che il Dipartimento degli Affari Interni del paese aveva annunciato l’inizio di una consultazione pubblica, alla ricerca di spunti dal pubblico se l’attuale regime normativo di iGaming dovesse essere sostituito con un quadro più liberale, che permetterebbe ad altre società, incluse quelle all’estero, di ottenere licenze dalle autorità locali e operare in un ambiente regolamentato.

Le parti interessate avranno tempo fino al 30 settembre per esprimere la loro opinione su quali cambiamenti sarebbero necessari o se sono soddisfatti delle attuali norme.

Lo stesso capo di SkyCity ha detto che “un mercato di gioco d’azzardo online regolamentato in Nuova Zelanda” rimane la loro soluzione preferita. Secondo l’accordo della società con GiG, l’operatore di casinò potrà assumere le componenti B2C della loro attività congiunta, se la Nuova Zelanda decidesse di liberalizzare il suo mercato.

Secondo informazioni dal Dipartimento degli Affari Interni, il mercato di gioco d’azzardo online dall’estero della Nuova Zelanda, che è formato da operatori esteri che ignorano le norme e si rivolgono agli scommettitori locali, ha visto un incremento dell’84%, da NZ$132 milioni nel 2015 a NZ$243 milioni nel 2017. Le ultime stime del settore indicano che in Nuova Zelanda gli scommettitori hanno speso NZ$381 milioni negli ultimi 18 mesi.

Lo scorso mese è anche emerso che il Dipartimento degli Affari Interni sta valutando un divieto sull’uso delle carte di credito per scopi di gioco d’azzardo. L’agenzia ha detto che l’iniziativa è stata discussa come misura per la protezione dei giocatori locali dallo spendere somme eccessive di denaro su siti web di gioco d’azzardo e di scommesse non regolamentati.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit