L’Operatore di Gioco d’Azzardo 888 Riduce il Personale per Tagliare i Costi

888 sta per licenziare dozzine di dipendenti del suo ufficio di Herzliya come sempre più società di gioco d’azzardo stanno riducendo la loro forza lavoro in Israele e delocalizzando verso centri tecnologici a basso costo

L’operatore di gioco d’azzardo online 888 Holdings, con sede a Gibilterra, sta progettando di licenziare 45 dipendenti del suo grande gruppo di ricerca e sviluppo da 300 persone in Israele, riporta l’organo di informazione tecnologica locale Calcalist citando fonti a conoscenza della questione.

Fondato nel 1997 dalle coppie di fratelli Avi e Aron Shaked e Shay e Ron Ben-Yatzhak, 888 attualmente impiega più di 1.500 persone nei suoi uffici internazionali. Circa 600 membri del personale mondiale della società è collocato nel suo ufficio della città di Israele di Herzliya. Metà di questi lavorano per il gruppo di ricerca e sviluppo di 888. Come prima menzionato, la società ha intenzione di separare le strade con 45 collaboratori del suo gruppo di R&S.

L’iniziativa arriva come parte della recente strategia attuata per tagliare i costi e ridurre l’impatto negativo dell’inasprimento delle norme in tutti i suoi mercati chiave.

888 occupa un altro gruppo di ricerca e sviluppa, che ha sede in Romania. La manodopera, nel paese dell’Europa sudorientale, costa molto meno di quella di Israele.

Le notizie che la società di gioco d’azzardo online sta tagliando la propria forza lavoro israeliana arrivano due anni dopo che 888 aveva licenziato dozzine di dipendenti nel paese, ancora una volta per compensare le perdite subite dall’aumento dei costi per gestire i suoi mercati chiave, affiancate da una crescente pressione da parte degli enti regolatori di gioco d’azzardo.

Ladbrokes Chiude l’Ufficio di Tel Aviv

888 non è stata l’unica società di gioco d’azzardo che ha agito per ridurre le proprie attività in Israele negli ultimo mesi. Si è saputo agli inizi di aprile che Ladbrokes Coral ha deciso di chiudere il suo ufficio nella Torre Azrieli Savona a Tel Aviv.

L’operatore, che adesso fa parte di quel colosso che è il gruppo di gioco d’azzardo GVC Holdings, in origine aveva messo piede nel centro tecnologico dei pesi massimi nel 2013. Lo scorso anno, lo stesso ha annunciato che avrebbe raddoppiato la sua forza lavoro in Israele da 100 a 200 collaboratori.

Come parte di una riorganizzazione commerciale, Ladbrokes Coral ora chiuderà il suo ufficio in Israele. Un portavoce della società madre dell’operatore ha detto che l’ufficio verrà chiuso alla fine dell’anno e che le circa 140 persone che lavorano lì potrebbero essere licenziate oppure potrebbe essere offerta l’opportunità di collocarli in qualche altro ufficio della società.

Le posizioni commerciali saranno trasferite a Gibilterra, si è anche saputo. Le posizioni tecnologiche saranno collocate all’ufficio di GVC ad Hydebarad, India. I lavoratori licenziati saranno trattati in maniera “leale e comprensiva”, ha promesso l’operatore.

Tel Aviv ha visto anche la chiusura dell’ufficio di William Hill nelle Torri Azrieli nel 2017. A quel tempo, l’allibratore britannico ha licenziato più di 200 membri del suo gruppo di 250 persone a Israele, per ridurre le spese e delocalizzare verso destinazioni a basso costo.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit