Blackstone Investe in Superbet della Romania

La frenesia di investimento nel gioco d’azzardo di The Blackstone Group è proseguita con l’acquisto di una quota minoritaria del maggiore operatore di scommesse sportive della Romania – Superbet, riportano gli organi di informazione locale

Si è saputo che la più importante società privata di investimento USA ha pagato €175 milioni per una quota minoritaria di Superbet. Blackstone Tactical Opportunities ha portato avanti la transazione su incarico della sua società madre.

Superbet è stata costituita nel 2008. Nel corso degli anni, la stessa è diventata il più grande operatore di scommesse sportive della Romania, con 1.200 locali di scommesse in tutto il paese e più di 3.500 dipendenti. La società ha registrato il record di giro d’affari di scommesse per €180 milioni lo scorso anno.

Oltre alla sua rete al dettaglio, Superbet gestisce anche una propria piattaforma digitale, che è stata lanciata nel 2016, e una app per scommesse da dispositivi mobili, che l’operatore ha inaugurato nel 2018. In aggiunta, nel proprio mercato interno, Superbet fornisce anche i suoi servizi in Polonia e gestisce uffici in Austria, Malta, Croazia, Serbia e Regno Unito.

Commentando l’interesse di Blackstone per Superbet, il cofondatore e CEO dell’operatore, Sacha Dragic, ha detto che la società privata di investimento è un socio “capace di supportare Superbet Group per il mantenimento della sua supremazia del mercato in Romania”, incrementare la sua quota nel mercato interno e riuscire ad approfittare “delle opportunità per espandere l’attività sia nell’Europa Centrale e Orientale che nel mondo.”

Crescita dell’Interesse di Investimento nel Gioco d’Azzardo di Blackstone

Nel corso degli ultimi anni, The Blackstone Group ha continuato a mostrare un notevole interesse per il settore mondiale del gioco d’azzardo e ha investito in società che rappresentano differenti segmenti di tale settore. Le notizie riguardo l’acquisto da parte della società di una quota minoritaria del maggiore operatore di scommesse sportive della Romania sono giunte subito dopo aver saputo che Blackstone aveva acquistato lo sviluppatore ucraino di giochi di casinò social, Murka, nel tentativo di avventurarsi nell’esplosivo mercato social di casinò.

Lo scorso anno, la società privata di investimento ha acquistato la potenza spagnola di gioco d’azzardo, Cirsa. Il prezzo d’acquisto non è stato rivelato, ma, secondo alcune fonti, Blackstone avrebbe pagato tra i €2 miliardi e i €2,5 miliardi per il gruppo di casinò e scommesse.
Più importante, il gigante privato di investimento è diventato il proprietario del The Cosmopolitan di Las Vegas nel 2014. Lo stesso ha strappato il resort di lusso della Strip al suo ex titolare, Deutsche Bank, per $1,73 miliardi.

Da notizie emerse lo scorso mese, Blackstone era alla ricerca di acquirenti per il Cosmo. Si riteneva che la società avrebbe potuto intascare fino a $4 miliardi per la sfavillante proprietà. Alla fine dello scorso anno si è saputo che una società di gioco d’azzardo e alberghiera, con sede in Florida, aveva iniziato le dovute verifiche per l’acquisto del The Cosmopolitan, ma Blackstone aveva negato tali notizie in un comunicato via e-mail a Casino News Daily, dichiarando a quel tempo che il resort con casinò e hotel non era in vendita.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit