Il Fallito Resort con Casinò Lucky Dragon Venduto per $36 Milioni

Finalmente si è trovato un acquirente per l’ormai chiuso hotel e casinò Lucky Dragon, nell’estremità settentrionale della Strip di Las Vegas, dopo diversi tentativi infruttuosi di vendere la proprietà ad un nuovo titolare che si spera possa riaprirlo

L’uomo d’affari di Las Vegas, Don Ahern, ha acquistato la proprietà per $36 milioni. L’accordo è stato siglato questo lunedì con lo sviluppatore di San Francisco Snow Covered Capital LLC di Enrique Landa, il principale finanziatore del fallito complesso. La società ha rilevato la proprietà lo scorso ottobre, dopo che non c’era stata alcuna offerta di acquisto nell’asta di pignoramento.

Il nuovo proprietario del Lucky Dragon è noto per essere il Presidente e CEO della società di materiali da costruzione di Las Vegas, Ahern Rentals.

Il sig. Ahern ha confermato lunedì l’acquisto del resort con casinò ormai chiuso e ha detto che lo riaprirebbe come hotel senza gioco d’azzardo. L’edificio usato per ospitare il piano casinò del Lucky Dragon verrebbe trasformato in un struttura conferenze e convegni, ha sottolineato l’uomo d’affari.

La Fine del Lucky Dragon

Il Lucky Dragon ha aperto i battenti a novembre 2016, come resort con hotel boutique e casinò a tema asiatico, nell’estremità settentrionale della Strip di Las Vegas. La proprietà era la prima ad essere costruita da cima a fondo nella città dopo tanti anni. La stessa era rivolta agli high rollers cinesi con offerte dedicate. Il resort presentava due edifici – una torre hotel a nove piani con 203 camere e suite, e una struttura di casinò con diverse offerte di gioco d’azzardo.

Tuttavia, pesanti difficoltà finanziarie avevano precipitato la proprietà in una spirale discendente da cui non poteva sfuggire.

Segnali che il Luky Dragon aveva dei problemi erano emersi prima dell’apertura della proprietà. Ad un certo punto, lo sviluppatore del resort, l’uomo d’affari Andrew Fonfa, aveva avvertito che i problemi erano così gravi che li avrebbero costretti a rallentare o persino fermare i lavori di costruzione.

Lo sviluppatore aveva chiesto al Consiglio Comunale di Las Vegas delle sovvenzioni per $25 milioni, che avrebbero aiutato a terminare il progetto del Lucky Dragon. I funzionari della città avevano respinto tale richiesta.

Il resort è stato inaugurato alla fine del 2016 con grande clamore, ma la documentazione aveva mostrato che non era mai riuscito a prendere lo slancio e attirare la clientela per cui era stato progettato. I titolari della proprietà avevano annunciato agli inizi del 2018 che erano costretti a chiudere la parte di casinò del complesso, nonché le sue strutture di ristorazione.

La torre hotel era rimasta operativa fino all’inizio di ottobre. Durante i nove mesi dalla chiusura del casinò e quella dell’hotel, la proprietà ha fatto richiesta per il Capitolo 11 per la protezione da bancarotta e non è riuscita a trovare dei soci che avrebbero potuto salvarla dal suo fallimento.

I creditori successivamente avevano pignorato il Lucky Dragon, alla fine di ottobre.

Il Futuro del Lucky Dragon

Il nuovo titolare della proprietà ha detto lunedì che intende rilanciarla come hotel senza gioco d’azzardo. Il sig. Ahern ha inoltre rivelato che “non manterrà assolutamente” il nome Lucky Dragon. L’uomo d’affari non ha ancora deciso il nuovo nome, comunque.

L’edificio separato del casinò sarà ristrutturato come struttura per conferenze e convegni, si è anche saputo. Il sig. Ahen non ha fornito una tempistica per la riorganizzazione della proprietà e la definitiva apertura.

Commentando l’acquisto del Lucky Dragon, il sig. Landa ha detto che è una “proprietà fantastica con un luminoso futuro.” In precedenti commenti sullo sfortunato destino del resort, l’uomo d’affari aveva sottolineato che era una “proprietà edificata molto bene” ma era stata gestita secondo un modello di attività errato.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit