Il Queensland Apre la Procedura sulla Manifestazione d’Interesse per il Secondo Casinò della Costa d’Oro

Gli operatori internazionali di gioco d’azzardo e alberghieri hanno tempo fino ad aprile per dichiarare l’interesse nel gestire il secondo resort con casinò della Costa d’Oro

Il governo del Queensland ha deciso di scommettere sul secondo resort con casinò nell’area della Costa d’Oro, nonostante le proteste di gruppi anti-gioco d’azzardo e gli avvertimenti che il mercato è già saturo.

Il governo dello stato ha avviato oggi la procedura per la manifestazione d’interesse, alla ricerca di operatori internazionali interessati alla costruzione e gestione di quello che potrebbe essere il secondo resort con casinò della Costa d’Oro. La città è attualmente sede del The Star Gold Coast, un complesso di hotel e casinò nella periferia di Broadbeach.

In un comunicato sul sito web ufficiale del governo del Queensland, il Ministro dello stato per l’Innovazione e lo Sviluppo del Settore del Turismo, Kate Jones, ha detto che è in corso “una ricerca globale” per la migliore proposta che potrebbe dare un maggiore impulso alla offerta di turismo ed intrattenimento per la Costa d’Oro.

Anche se il Primo Ministro Annastacia Palaszczuk e la sua amministrazione indicano il progetto di sviluppo come un Centro Globale per il Turismo, il concetto di base non differisce in realtà dai cosiddetti resort integrati MICE (acronimo di Incontri, Agevolazioni, Conferenze, Esibizioni). Il Centro Globale per il Turismo della Costa d’Oro includerà locali di intrattenimento, strutture per convegni, ristorazione ed esperienze commerciali di alto livello, hotel di lusso e spazio di gioco d’azzardo.

Il Ministro Jones ha chiarito oggi che il governo ha deciso di limitare la struttura di gioco d’azzardo di qualsiasi nuovo resort al cinque percento dell’area totale della proprietà. La stessa ha continuato dicendo che una limitazione simile è stata applicata al resort integrato che è attualmente in via di sviluppo nel Queen’s Wharf a Brisbane.

Il Ministro del Turismo ha continuato a spiegare che il concetto di Centro Globale per il Turismo, introdotto dall’amministrazione del Primo Ministro Palaszczuk, si concentra sulle entrate da intrattenimento, commercio di alto livello e offerte di convegni e meno sulle entrate da gioco d’azzardo.

Secondo le proiezioni iniziali, il nuovo Centro Globale per il Turismo sulla Costa d’Oro creerebbe più di 6.000 posti di lavoro locali e attirerebbe un milione di turisti in più all’anno.

Il Ministro Jones ha detto oggi che una proprietà di questo tipo potrebbe essere “un punto di svolta”, dato che fornirebbe alla Costa “strutture di intrattenimento e convegni, eventi esperienze turistiche e attrazioni di prim’ordine”

Problemi Legati al Gioco d’Azzardo e Saturazione del Mercato

Il progetto del Centro Globale per il Turismo sta affrontando una dura opposizione da parte di gruppi anti-gioco d’azzardo, che ritengono che l’aggiunta di un altro casinò potrebbe solo danneggiare una regione che offre già troppo gioco d’azzardo. Commentando l’annuncio di oggi, Stephen Mayne, dell’Alleanza per la Riforma del Gioco d’Azzardo, ha detto all’organo di informazione locale ABC che il Queensland è già il secondo stato peggiore della nazione in termini di perdite da gioco d’azzardo, che si attestano in una quota media maggiore di A$1.000 a persona.

Il sig. Mayne ha continuato dicendo che il numero di nuovi posti di lavoro, che potrebbe generare il resort integrato, non giustifica lo sviluppo di una proprietà che aumenterebbe il gioco d’azzardo. Secondo lo stesso, non verranno creati benefici economici a causa degli enormi danni sociali che il gioco d’azzardo provoca.

The Star Entertainment Group, proprietaria del resort con casinò di Broadbeach, ha avvertito che il mercato locale delle macchinette di gioco d’azzardo è già saturo e che il governo dovrebbe cercare il giusto equilibrio tra il raccogliere il massimo vantaggio economico da tale notevole progetto e il prevenire qualsiasi altro danno sociale che verrebbe causato alla comunità.

The Stars progetta di investire più di A$2 miliardi nel miglioramento e rinnovo della sua proprietà di Broadbeach. La società ha presentato un piano generale che vedrebbe l’aggiunta di cinque torri nel complesso esistente e diverse attrazioni nel corso dei prossimi anni.

La società è stata anche scelta come offerente preferita per lo sviluppo di un resort integrato nell’area di Queen’s Wharf a Brisbane.

Il ministro Jones ha detto oggi ad ABC che The Star è libera di fare richiesta allo stato per il secondo resort con casinò della Costa d’Oro. Diversi operatori internazionali hanno già espresso in precedenza interesse all’ingresso nel mercato locale, tra i quali ci sono i giganti del gioco d’azzardo e alberghieri Caesars Enrtertainment Corp. e Hard Rock International.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit