L’Ente Regolatore dei Casinò del Massachusetts Vota per Risolvere la Causa con Wynn

MassGaming ha votato per risolvere la causa con Steve Wynn per consentire la pubblicazione dei risultati dell’indagine sull’affidabilità del Wynn Resorts

La Commissione sul Gioco d’Azzardo del Massachusetts ha votato mercoledì per raggiungere un accordo con il proprietario di casinò in difficoltà, Steve Wynn, nella speranza di rimuovere tutti gli ostacoli legali prima della pubblicazione del rapporto dell’ente regolatore sull’affidabilità del Wynn Resorts di gestire il resort Encore Boston.

Il sig. Wynn ha citato in giudizio lo scorso novembre la Commissione sul Gioco d’Azzardo e il Wynn Resorts presso un tribunale del Nevada, argomentando che la sua ex società aveva indebitamente comunicato informazioni all’ente regolatore del Massachusetts, violando il segreto avvocato-cliente.

La Commissione sul Gioco d’Azzardo aveva richiesto quelle informazioni come parte della sua indagine sulle accuse di molestie sessuali contro il sig. Wynn, lanciate da ex ed attuali membri del personale del Wynn Resorts. L’ente regolatore ha avviato la sua indagine subito dopo la pubblicazione di un rapporto dettagliato del Wall Street Journal sulla decennale condotta illecita e molestie sessuali da parte del sig. Wynn.

La squadra investigativa della commissione ha anche indagato se il Wynn Resorts aveva nascosto informazioni sui presunti episodi di molestie sessuali, durante una revisione di affidabilità condotta già nel 2013, prima che alla società di Las Vegas fosse concessa la sua licenza per gestire un resort con casinò nel’area della Greater Boston.

Un accordo tra il sig. Wynn e la Commissione sul Gioco d’Azzardo consentirebbe all’ente regolatore di ricevere il rapporto, redatto dalla sua squadra di investigatori, e proseguire con la sua decisione sull’affidabilità o meno del Wynn Resorts di gestire il resort intergrato Encore Boston Harbor. La proprietà prevede di aprire i battenti a giugno nella città di Everett, vicino Boston.

L’Incertezza di una Causa Prolungata

Il giudice del Nevada, incaricato per la denuncia del sig. Wynn contro la Commissione sul Gioco d’Azzardo del Massachusetts, ha programmato un’udienza sulla questione per il 4 marzo. Il disonorato uomo d’affari, che a febbraio dello scorso anno era stato rimosso dal suo incarico di CEO del Wynn Resorts e aveva venduto le sue azioni della società che aveva fondato, sta tentando di bloccare in maniera permanente la diffusione dei risultati di MassGaming.

Tuttavia, la votazione dell’ente regolatore per raggiungere un accordo con il sig. Wynn potrebbe cambiare il corso della causa legale. La portavoce della Commissione, Elaine Driscoll, ha detto mercoledì al Boston Herald che il voto di ieri “elimina l’incertezza di una controversia prolungata” e permette “un’incisiva valutazione pubblica dei risultati della propria indagine.” L’ente regolatore non ha fornito informazioni circa i termini dell’accordo con il sig. Wynn.

Da notizie emerse la settimana scorsa, l’Ippodromo Sterling Suffolk, che era tra i partecipanti all’asta per la licenza di casinò nella Greater Boston, ha depositato modifiche alle richieste della sua azione legale dello scorso autunno contro il Wynn Resorts. La Sterling afferma che la procedura di aggiudicazione della licenza è stata viziata da “diverse irregolarità” e che il Presidente della Commissione, Stephen Crosby, ha fatto pressioni perché il resort con casinò di Boston sia costruito a Everett, dove il Wynn Resorts aveva acquistato una parte di terreno, di proprietà di un amico di lunga data del regolatore, nel 2012.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit