Scientific Games Vince l’Asta per Coadiuvare l’Operatore di Scommesse Sportive della Turchia

Scientific Games e una società conglomerata turca vincono l’asta per la gestione del marchio statale di scommesse sportive della Turchia

Una joint venture, tra una società posseduta dal presidente della Federazione Calcio Turca e il gigante del gioco d’azzardo USA Scientific Games, ha presentato l’offerta vincente all’asta la fornitura di scommesse sportive all’unica società legale di scommesse della Turchia.

La Reuters ha riportato ieri, citando gli organi di informazione locali, che la conglomerata turca Demirören Group e la Scientific Games hanno unito le forze nell’offerta congiunta per il diritto di fornire un sistema centrale di scommesse e una soluzione di gestione dei rischi delle scommesse al totalizzatore e a quota fissa su diversi eventi sportivi.

La Demirören Şirketler Grubu, o Demirören Group è in parte proprietà dell’uomo d’affari turco Yıldırım Demirören. Il sig. Demirören è l’ex Presidente della squadra Beşiktaş, con sede ad Istanbul, e l’attuale Presidente della Federazione Calcio Turca.

Con poche eccezioni, il gioco d’azzardo è vietato in Turchia. L’ente statale Iddaa è l’unica società legale di scommesse sportive del paese. Il governo turco ha avviato il mese scorso un’asta in cerca di offerenti per la fornitura, sotto il marchio Spor Toto di Iddaa, di un sistema centrale di scommesse nei luoghi di scommesse al dettaglio di tutto il paese.

I partecipanti interessati hanno presentato offerte nella forma di accordi per quote di entrate, dichiarando la percentuale, sulle entrate totali generate dagli scommettitori, che vorrebbero incassare per la gestione del prodotto di scommesse sportive.

La joint venture Sans Girisim, tra Scientific Games e Demirören, ha presentato un’offerta per ricevere lo 0,2% di tutte le entrate generate, in ribasso rispetto alla sua precedente offerta del 2,1%.

Altri Offerenti

Spor Toto è attualmente gestito da Inteltek, la joint venture tra il gigante greco del gioco d’azzardo Intralot e la società turca di telecomunicazioni Turkcell. Inteltek ha richiesto troppo rispetto alle parti interessate, nel presentare l’offerta per la gestione dell’attività statale di scommesse sportive, per raggiungere la tornata finale di offerte.

La joint venture ha richiesto una quota dello 0,5% delle entrate generate in cambio della gestione del marchio di scommesse sportive. La sua offerta finale ha presentato una riduzione dall’1,4% del primo giro di offerte.

Il governo turco ha avviato la procedura d’asta per la gestione dell’attività statale di scommesse sportive il mese scorso. L’apertura della tornata di offerte è stata fatta a certe condizioni, che le società interessate dovevano rispettare, perché le loro offerte fossero ritenute idonee.

Il candidato autorizzato dovrà creare un sistema di scommesse centrale nella provincia di Ankara. Lo stesso dovrà anche avere esperienza nell’avvio di una rete di scommesse sportive in punti fisici di almeno 500 negozi. Il governo turco mira a creare una rete di 6.000 punti vendita in tutto il paese. Il centro per la gestione dei rischi dovrà avere sede in Turchia. Per il progetto Spor Toto si dovranno assumere 100 persone, incluso il personale direttivo e di supporto tecnico.

Il governo turco ha l’obiettivo di ottenere entrate per TRY17 miliardi (circa $3,2 miliardi), durante il primo anno di operatività della rinnovata attività di scommesse sportive.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit