Il Presidente del Senato della Florida Vuole Agire sulle Scommesse Sportive e sull’Accordo con la Tribù Seminole

L’incertezza che circonda le entrate di gioco d’azzardo in Florida è in crescita, dato che l’accordo multimilionario tra lo stato e la Tribù Seminole scade tra pochi mesi e che il Parlamento non può agire su alcuna questione relativa al gioco d’azzardo senza l’approvazione degli elettori

Il Presidente del Senato della Florida, Bill Galvano, ha detto ad inizio settimana che vuole agire per la potenziale legalizzazione delle scommesse sportive e per un nuovo accordo di condivisione delle entrate con la Tribù Seminole. La tribù gestisce i casinò a marchio Hard Rock, nella Florida meridionale.

I legislatori dello stato e i rappresentanti tribali hanno negoziato diversi accordi nel corso degli anni e il loro ultimo accordo scadrà a maggio. Secondo tale accordo, la Tribù Seminole ha contribuito, per anni, con una somma stimata di $343 milioni da entrate di gioco d’azzardo allo stato, in cambio del diritto esclusivo di gestire il blackjack e altri giochi da tavolo nei confini della Florida.

Nel corso degli anni, le negoziazioni tra i rappresentanti tribali e i legislatori dello stato non sempre sono avvenute senza intoppi. La Tribù Seminole ha minacciato qualche anno fa di cessare i suoi contributi di entrate alla Florida, argomentando che lo stato non era riuscito ad agire contro le stanze non tribali di giochi di carte nello stato, che offrivano i cosiddetti giochi da tavolo con il giocatore che agisce come banco e, pertanto, aveva infranto i termini del loro accordo.

Resta da vedere se, questa volta, l’accordo tra le parti terminerà in un modo meno problematico.

Commentando sulla questione, il Presidente del Senato della Florida, appena insediato, Bill Galvano, ha detto mercoledì, ad un evento dell’Associazione della Stampa a Tallahassee, che i legislatori si trovano “al momento in uno stato di incertezza” e che “è [loro] volontà creare stabilità” con i Seminole.

Discussioni sulle Scommesse Sportive

Il Presidente del Senato, Bill Galvano, ha anche discusso sulla possibilità di assicurare le scommesse sportive allo stato. Il legislatore ha sottolineato che c’è un’opportunità per l’attività in Florida. Le attività di scommesse sportive si svolgono già nello stato, come ha detto il sig. Galvano ad inizio settimana, ma le stesse non essendo regolamentate non procurano alcuna entrata alle casse dello stato.

Anche se il maggior funzionario del Senato non ha fornito dettagli su cosa pensa possa accadere una volta che la sessione legislativa inizierà il 5 marzo, lo stesso ha rivelato che ha presieduto una commissione del Senato per esaminare le scommesse sportive e stilare un progetto di legge per la fine del mese.

Tuttavia, anche se la normativa sulle scommesse sportive guadagnasse consensi nel Parlamento dello stato, l’ultima parola sulla legalizzazione dell’attività spetterà agli elettori. I residenti della Florida hanno approvato, lo scorso novembre, degli emendamenti alla costituzione, che concedono loro il potere su qualsiasi problematica relativa al gioco d’azzardo. In altre parole, qualsiasi decisione relativa a casinò e attività di gioco d’azzardo gestiti entro i confini dello stato dovrà essere approvata tramite referendum statale.

Il Presidente del Senato Galvano ha dichiarato ad inizio settimana che nonostante operi in “un diverso contesto dopo gli emendamenti costituzionali”, il Parlamento ha ancora la possibilità di assicurare le scommesse sportive legali.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit