Nazione Oneida, l’Offerta del Caesars Guarda alle Future Ricevitorie nello Stato di New York

La Nazione Oneida rivela dettagli su future ricevitorie mentre il dibattito sulla legalizzazione delle scommesse sportive prende piede a New York

La Nazione indiana Oneida ha rilasciato martedì presentazioni delle programmate ricevitorie presso i suoi casinò in tutta New York. La tribù ha rivelato la settimana scorsa una collaborazione con il gigante del gioco d’azzardo e alberghiero di Las Vegas, Caesars Entertainment, per la fornitura di scommesse sportive nelle sue proprietà.

L’accordo deve essere ancora approvato dalla Commissione Nazionale Indiana per il Gioco d’Azzardo. La Nazione Oneida non potrà inoltre avviare le scommesse sportive prima che l’attività sia regolamentata a New York, cosa che molti ritengono accadrà quest’anno.

La Nazione Oneida ha dichiarato ieri che il The Lounge con Caesars Sports presso il suo Turning Stone Resort Casino a Verona, presenterà uno schermo curvo da circa 14 m per 3 m, che sarà visibile da tre lati. Ci saranno anche 12 schermi da 65 pollici e cinque da 85 pollici per tutta la struttura, per assicurare che i visitatori si sentano al centro dell’azione sportiva.

La ricevitoria del Point Place Casino avrà uno schermo a parete principale di circa 7 m per 2 m oltre a 23 schermi da 65 pollici e 11 da 85 pollici. Il piano di casinò subirà un ampliamento per accogliere la struttura di scommesse.

Ultimo, ma non meno importante, il Yellow Brick Road Casino di Chittenango vedrà un completo rinnovamento verso la fine di quest’anno, che include l’aggiunta di un bar salotto scommesse, miglioramenti ai tavoli da gioco esistenti e altre funzioni che mireranno ad ottimizzare l’esperienza degli scommettitori.

In più, tutte e tre le future strutture di scommesse sportive offriranno bar con servizio completo, botteghini per scommesse, aree VIP con schermi dedicati e molto altro, hanno detto gli Oneida martedì.

Stato delle Scommesse Sportive nel New York

La collaborazione della Nazione Oneida con il Caesars permetterà il riconoscimento federale della tribù per entrare nel remunerativo mercato delle scommesse sportive USA e assicurerà al gigante di casinò di Las Vegas di inserirsi nello spazio del gioco d’azzardo di New York.

Tuttavia, nonostante le preparazioni in corso, le due parti dovranno attendere ancora prima di poter avviare le scommesse sportive nei tre casinò con sede a New York. La loro collaborazione ha bisogno dell’approvazione legale dalla Commissione Nazionale Indiana per il Gioco d’Azzardo. Si ritiene che l’ente regolatore darà via libera all’accordo.

In più, anche se i residenti dello stato hanno votato già nel 2013 per legalizzare le scommesse sportive con un referendum, la normativa attuale dell’attività non ha ancora avuto luogo. A seguito del referendum, il Parlamento di New York ha emanato una legge che legalizzava le scommesse sportive nei quattro casinò commerciali dello stato che non erano ancora stati costruiti a quel tempo.

Secondo quella legge, i casinò possono solo accettare scommesse allo sportello e non possono prendere scommesse su squadre dei collegi di New York e su eventi sportivi che hanno luogo nello stato.

La sentenza della SCOTUS dell’anno scorso ha sollecitato la presentazione di un disegno di legge sulle scommesse sportive, che mirava a chiarire importanti dettagli e a permettere l’avvio delle scommesse sportive nello stato. Quel disegno di legge non è passato in parlamento, ma il Sen. Joseph Addabbo ha pre-depositato un disegno di legge a dicembre scorso da valutare durante la sessione legislativa di quest’anno, che inizia oggi, 9 gennaio.

Tra le altre cose, il disegno di legge richiede l’autorizzazione delle scommesse digitali, include un pagamento alle leghe sportive professionistiche e impone che gli operatori di scommesse sportive con licenze locali acquistino i dati ufficiali di lega dalle leghe e loro associati.

La Nazione Oneida ha detto in precedenza che non ha bisogno di una nuova normativa per fornire scommesse sportive, in quanto, secondo il suo accordo con New York, ai suoi casinò è permesso di aggiungere nuovi servizi di scommesse alle loro offerte esistenti fintanto che questi sono offerti altrove nello stato. La tribù progetta di adottare le scommesse sportive secondo questo provvedimento nel suo accordo.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit