Il Boss di Casinò Kazuo Okada Chiede al DoJ delle Filippine di Riconsiderare le Accuse di Frode

Il boss di casinò, che è stato rimosso dalla direzione del Tiger Resort la scorsa estate, cerca di ribaltare la recente ordinanza del DoJ che ha proposto le accuse di frode

Kazuo Okada e la sua squadra legale hanno depositato una mozione nelle Filippine, cercando di portare il Dipartimento di Giustizia (DoJ) del paese a riconsiderare una recente ordinanza che proponeva le accuse di frode contro l’uomo d’affari giapponese.

Il DoJ ha emesso la sua ordinanza agli inizi di questo mese, a supporto del Tiger Resort, Leisure and Entertainment Inc., secondo la quale il sig. Okada si sarebbe presumibilmente appropriato di più di $3 milioni da quest’ultima società. Il Tiger Resort è titolare dell’Okada Manila, un resort integrato con casinò, in cui il magnate giapponese ha investito più di $2 miliardi.

L’organo di stampa delle Filippine, il Manila Standard, riferisce che il sig. Okada e i suoi legali cercano di ribaltare la decisione del DoJ. Gli stessi sostengono in una mozione di 14 pagine che l’ordinanza del Dipartimento degli inizi di questo mese ha ignorato prove cruciali che dimostrerebbero che la somma di denaro contestata è stata ricevuta dall’uomo d’affari a titolo di salari.

La mozione ha altresì precisato che il sig. Okada ha guadagnato legalmente la somma di $3.158.835,63 sottoforma di salari per i mesi di aprile e maggio 2017 e un onere di consulenza per il 2017 in qualità di CEO e consulente del Tiger Resort.

Il Tiger Resort è una controllata del produttore giapponese di pachinko Universal Entertainment Corp. Il sig. Okada ha fondato il gruppo di gioco d’azzardo più di cinquant’anni fa. Lo scorso anno, il contestato uomo d’affari è stato obbligato a lasciare la direzione dell’Universal ed è stato rimosso dal Tiger Resort per sospetta appropriazione indebita di fondi senza l’approvazione dei membri della dirigenza. Lo stesso è stato in seguito rimosso dall’Okada Holdings Ltd., società con sede a Hong Kong che possiede più di due terzi delle azioni della Universal. Il sig. Okada ha depositato un’azione legale per riguadagnare il controllo della Okada Holdings.

Denaro Guadagnato Legalmente

Nel tentativo di ottenere una revisione dell’ordinanza del DoJ delle Filippine, la squadra legale del sig. Okada ha detto, nella mozione recentemente depositata, che la somma contestata di più di $3 milioni è stata guadagnata legalmente dall’uomo d’affari e non è stata acquisita per errore o per frode, come sostiene il Tiger Resort.

La mozione ha sostenuto che la somma rappresenta una compensazione per i suoi servizi nel 2017 e che tale compensazione era stata autorizzata dall’ex Direttore Operativo del Tiger Resort, Takahiro Usui. Il sig. Usui era stato autorizzato a firmare accordi, inclusi contratti di impiego, secondo la recente documentazione depositata dal sig. Okada. L’ordinanza del DoJ ha stabilito che il sig. Usui non aveva l’idonea autorizzazione a firmare un qualsiasi documento senza l’approvazione della direzione. Secondo notizie circolate, il Dipartimento ha anche proposto accuse di frode contro l’ex COO del Tiger Resort.

Il sig. Okada era stato nominato CEO e consulente del Tiger Resort nell’aprile 2017. Lo stesso ha anche depositato una denuncia contro il Tiger Resort nel tentativo di far annullare la sua estromissione dalla società di casinò.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit