Il Consorzio Guidato dalla Bridgepoint Fa un’Offerta d’Asta da $1 Miliardo per il Gruppo di Gioco d’Azzardo Cherry

La società di private equity britannica Bridgepoint fa un’offerta d’asta di SEK9,19 miliardi per la Cherry settimane prima della riorganizzazione del mercato del gioco d’azzardo svedese

Un consorzio guidato dall’investitore di private equity con sede a Londra, Bridgepoint Advisers Limited, ha fatto un’offerta per acquistare il gruppo di gioco d’azzardo svedese Cherry AB per SEK9,19 miliardi (circa $1 miliardo, €893,9 milioni).

Una commissione indipendente si è riunita per esaminare l’offerta d’asta. La stessa ha raccomandato oggi che gli azionisti accettino l’offerta del consorzio di SEK87 ad azione. La commissione si è dovuta riunire perché il Presidente della società, Morten Klein, fa parte del consorzio che partecipa all’asta per l’acquisto della società di gioco d’azzardo svedese.

L’offerta d’asta è completamente finanziata tramite una combinazione di equity fornita da Bridgepoint e altri partecipanti al consorzio e un indebitamento finanziario fornito da Ares Management Limited. Il periodo di accettazione dell’offerta dovrebbe iniziare il o intorno al 20 dicembre 2018, con scadenza al o intorno al 23 gennaio 2019, con possibilità di proroga.

La Cherry AB è la seconda società di gioco d’azzardo che opera dalla Svezia ad aver suscitato un interesse internazionale nei mesi passati. Già in ottobre, William Hill aveva annunciato un’offerta in contanti per l’operatore di gioco d’azzardo e scommesse online Mr Green & Co. L’allibratore britannico ha detto che l’acquisizione del suo collega operatore permetterebbe di stabilire una presenza in nuovi mercati, aumentare le sue entrate online e internazionali e ridurre la sua esposizione sul mercato di gioco d’azzardo del Regno Unito, tra le altre cose.

Riorganizzazione Imminente del Mercato di Gioco d’Azzardo Svedese

La commissione d’offerta indipendente ha detto in un comunicato di oggi che l’imminente regolamentazione del mercato di gioco d’azzardo del paese scandinavo “ha portato a un’accesa discussione sui media e tra gli investitori circa l’accresciuto consolidamento tra i soggetti del mercato, incluse società come Cherry.”

In seguito alla riorganizzazione del mercato, il settore del gioco d’azzardo entrerà in “una nuova fase caratterizzata da maggiore maturità”, che risulterà in una prospettiva del mercato, per il prossimo anno, meno prevedibile. Questo, a sua volta, potrebbe risultare in “introiti più volatili” per Cherry, ha detto la commissione d’offerta oggi.

In più, le rispettabili istituzioni svedesi hanno rivelato che si ritirerebbero dal settore di gioco d’azzardo in seguito ai mandati d’investimento modificati e a nuove direttive di sostenibilità. La commissione d’offerta indipendente ha detto che ritiene che ciò comporterebbe che il capitale istituzionale per le società di gioco d’azzardo online quotate in Svezia andrebbe a diminuire. Questo renderebbe effettivamente più difficile per la Cherry finanziare di fatto le sue attività in qualità di società quotata in borsa.

Fondata nel 1963, la Cherry si è distinta come una delle società di gioco d’azzardo più grandi e di lunga data della Svezia. La stessa gestisce attività in cinque aree principali, che sono gioco d’azzardo online, sviluppo di giochi di casinò, marketing digitale, tecnologia di gioco e ristorante casinò.

La società dovrà competere per una quota del mercato di scommesse svedese dal 1 gennaio 2019, quando la nuova legge sul gioco d’azzardo del paese entrerà in vigore. L’ente regolatore del gioco d’azzardo locale, Lotteriinspektionen, ha finora rilasciato licenze a 33 società di gioco d’azzardo interessate. Altri operatori dovrebbero essere autorizzati ad entrare nel mercato svedese recentemente regolamentato nelle prossime settimane.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit