Crown Vince la Battaglia in Tribunale sulla Vista del Porto dalla Sfarzosa Torre con Casinò di Sydney

La torre di hotel, casinò e residenziale da A$2 miliardi di James Packer ha superato un altro grande ostacolo sulla strada verso la sua realizzazione definitiva, come si è saputo oggi, venerdì

L’operatore di casinò australiano Crown Resorts e il suo collega nella causa Lendlease, che stanno pianificando entrambi lo sviluppo di grattacieli nel distretto di Barangaroo a Sydney, hanno vinto oggi una dispendiosa battaglia in tribunale contro l’ente statale Barangaroo Delivery Authority (Agenzia per lo Sviluppo di Barangaroo).

L’autorità stessa sta sviluppando altre zone di Barangaroo, ma i piani in oggetto, secondo la revisione dei progetti, minacciano di oscurare la vista dell’Harbour Bridge e dell’Opera House, dalle proprietà di Crown e Lendlease.

Le due società hanno portato in tribunale il Governo del Nuovo Galles del Sud, argomentando che la Bangaroo Delivery Authority ha infranto il suo accordo per conservare le “visuali” sull’Opera House e l’Harbour Bridge. La Corte Suprema dello Stato ha deliberato oggi che l’accordo è stato effettivamente infranto, dato che l’autorità ha agito con i propri piani senza prima discuterne con Crown e il suo collega nella causa.

Il magistrato Robert McDougall ha sentenziato oggi che l’accordo di sviluppo tra le parti coinvolte “include disposizioni volte a proteggere tali visuali e vedute.” La sentenza continua sul fatto che il progetto originale per il centro di Bangaroo comprendeva rilevanti restrizioni sull’altezza e che sarebbe stato impossibile, per gli sviluppi di Crown e Lendlease, godere di “ampie vedute.”

Tuttavia, alla fine dell’anno scorso, la Bangaroo Delivery Authority ha redatto un accordo con un consorzio guidato dalla società di costruzioni Grocon, di Melbourne, il cui piano di sviluppo del centro di Bangaroo comprende la realizzazione di torri molto più alte di quelle previste dal piano originale.

Il Mantenimento delle Visuali Non è Garantito

L’autorità ha sostenuto che le visuali non sono garantite espressamente, secondo l’accordo con Crown e Lendlease. Queste due ultime società hanno ammesso questo ma hanno dichiarato che dovevano ancora “sedersi al tavolo”, durante il corso delle negoziazioni per lo sviluppo del centro di Barangaroo.

Il magistrato della Corte Suprema si è schierato dalla parte di Crown e Lendlease, nelle loro argomentazioni. Lo stesso ha detto inoltre che “le negoziazioni devono, nonostante questo, iniziare da una posizione di conservazione” delle visuali. Il magistrato ha rivelato che emetterà le sue ingiunzioni sul caso lunedì, quando le parti coinvolte torneranno in tribunale.

La Barangaroo Delivery Authority ha detto in un comunicato che è dispiaciuta per la sentenza. È stato anche reso noto che l’ente statale potrebbe ricorrere in appello contro la decisione del magistrato McDougall.

La torre di Crown a Sydney è in lavorazione da anni. Il fondatore James Packer ha fatto personalmente pressioni al Governo del Nuovo Galles del Sud per il permesso a costruire della torre grattacielo con un casinò per high roller, un hotel di lusso con vista sull’Opera House e l’Harbour Bridge, e una parte residenziale con altre sfavillanti vedute sui più importanti luoghi di Sydney.

Quando operativo, il casinò di Crown a Sydney diventerà il secondo locale di gioco d’azzardo in piena regola della città, spezzando il monopolio del gioco d’azzardo di lunga data della società rivale The Star Entertainment Group e del suo casinò The Star a Sydney.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit