Il Boss di Casinò Phil Ruffin Aumenta la sua Presenza sulla Costa Orientale con l’Acquisto del Casino Miami

L’uomo d’affari di Las Vegas acquista il Casino Miami subito dopo che i Floridiani hanno approvato l’emendamento chiave relativo al gioco d’azzardo

Il boss di casinò di Las Vegas Phil Ruffin ha iniziato a volgere lo sguardo verso est, hanno rivelato notizie della settimana scorsa. L’uomo d’affari 83enne ha di recente acquistato Casino Miami, un locale di gioco d’azzardo da 18.500 metri quadrati circa a Miami, Florida.

Il prezzo di acquisto è rimasto segreto, ma la proprietà è stata valutata intorno ai $155 milioni dall’ultimo cambio di proprietà nel 2014. Il Casino Miami occupa un sito di circa 8,5 ettari con terreno sviluppabile. La struttura di gioco d’azzardo presenta 1.012 slot machine, giochi da tavolo elettronici, giochi jai-alai (palla basca) dal vivo, giochi di scommesse in trasmissione simultanea, nonché spazi di intrattenimento dal vivo, area ristorazione e un bar, tra le altre amenità. La porzione di casinò non presenta dei veri e propri tavoli da gioco. Secondo la legge attuale sul gioco d’azzardo della Florida, questi possono essere gestiti solo presso proprietà possedute dalla Tribù Seminole della Florida.

Secondo i dati del Centro di Ricerca sul Gioco d’Azzardo presso l’Università del Nevada, Las Vegas, il Casino Miami ha generato entrate di scommesse pari a $68 milioni nel 2017 e a $60 milioni nei primi 10 mesi di quest’anno. La proprietà è uno degli otto casinò commerciali attualmente operativi in tutta la Florida.

In una dichiarazione della settimana scorsa, il sig. Ruffin ha detto che prevede di entrare nel mercato del gioco d’azzardo di Miami e che ha dei grandi programmi per il Casino Miami. Una portavoce dell’uomo d’affari ha rivelato che questi progetta di aggiungere un hotel al sito dell’esistente locale di gioco d’azzardo.

Notizie sull’acquisizione del Casino Miami da parte del sig. Ruffin sono giunte poche settimane dopo che gli elettori della Florida hanno approvato l’Emendamento 3 che ha dato loro il via su eventuali proposte per l’espansione del gioco d’azzardo nello stato.

Più Difficoltà nell’Espansione del Gioco d’Azzardo

Il Parlamento della Florida sta discutendo su possibili forme di espansione del gioco d’azzardo in tutto lo stato ormai da diversi anni. Tuttavia, ora che sta agli elettori decidere in merito, probabilmente sarà ancora più difficile riuscirci per chi propone l’espansione.

Questo rende le licenze in essere per il gioco d’azzardo estremamente costose e di certo danneggerà il rilascio di nuove licenze in futuro.

In una dichiarazione della settimana scorsa, una portavoce del sig. Ruffin ha detto che l’uomo d’affari è da tempo interessato ad espandere la sua presenza del gioco d’azzardo sulla Costa Orientale. La donna ha riferito che con la recente approvazione dell’Emendamento 3, l’ultimo acquisto del magnate di casinò è stato anche più costoso.

Secondo le leggi vigenti della Florida, agli operatori di macchine di scommesse si richiede un pagamento annuale per onere di licenza di $2 milioni e un onere di regolamentazione di $250.000. Parte dei proventi vanno al programma statale sui problemi da gioco d’azzardo.

Il sig. Ruffin è entrato nel mondo del gioco d’azzardo nei tardi anni ‘90, quando ha acquistato il New Frontier Hotel e Casinò, che è situato sulla Strip di Las Vegas, ma è imploso nel 2007. L’uomo d’affari ha acquistato la proprietà per $167 milioni ma l’ha venduta per $1,2 miliardi nel 2007.

Lo stesso poi ha acquistato il Treasure Island Hotel e Casinò dalla MGM Resorts International alla fine del 2008, al tempo in cui quest’ultima società era in grave rischio di bancarotta come risultato della Grande Recessione. Il recente acquisto del Casino Miami è il primo fatto dal sig. Ruffin in dieci anni.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit