Società di Gioco d’Azzardo con Licenza di Malta Indagate per Legami con la Mafia Italiana

Un’operazione della polizia italiana prende di mira società di gioco d’azzardo, con licenza di Malta, che sarebbero state usate dalla mafia a scopo di riciclaggio di denaro

Società di gioco d’azzardo con licenza di Malta sono state sospettate di servire come veicolo per il riciclaggio di denaro per vari gruppi mafiosi italiani in Sicilia, Reggio Calabria e Puglia, riferisce il The Times of Malta.

La polizia italiana ha lanciato agli inizi di questo mese la sua più recente operazione di anti riciclaggio di denaro e anti mafia. Qualcosa come 68 persone sono state arrestate nelle tre regioni dell’Italia meridionale, finora nell’ambito della massiccia indagine. Si ritiene che gli individui arrestati facciano parte di Cosa Nostra in Sicilia, della ‘Ndrangheta in Calabria e della Sacra Corona Unita (SCU) in Puglia.

I gruppi Mafiosi avrebbero usato le società di gioco d’azzardo, con licenza di Malta, per riciclare i proventi dalle altre attività criminali. L’operazione, dopo il suo inizio, ben presto si è estesa a livello internazionale ed è stata portata avanti congiuntamente a Eurojust, nota per essere l’agenzia di cooperazione giudiziaria dell’EU, oltre alla polizia della Gran Bretagna, Olanda, Serbia e Svizzera.

Il blitz si è tradotto in un patrimonio da €1 miliardo in beni e denaro, che sono stati sequestrati in 12 paesi, inclusi Albania, Isola di Man, Romania, le Seychelles e Malta, tra gli altri. I beni sequestrati comprendono appartamenti di lusso e anche una squadra di calcio, secondo gli organi di stampa italiani, citando informazioni da parte degli inquirenti.

Gli inquirenti hanno anche rivelato che l’indagine ha dimostrato che sono stati riciclati tra €1 miliardo e €2 miliardi, attraverso le società di gioco d’azzardo ogni mese.

Planetwin365 Indagata per Legami con la Mafia?

L’operatore di gioco d’azzardo planetwin365, con licenza di Malta, è stata menzionata in relazione all’operazione anti mafia in corso. La società madre del marchio, SKS365 Malta Holding Ltd., è stata registrata ad un indirizzo di Swieqi, a Malta, due anni fa.

Planetwin365 opera in un certo numero di ricevitorie in tutta Italia. Secondo informazioni da parte degli inquirenti, i gruppi mafiosi dell’Italia meridionale hanno usato le strutture dell’operatore per riciclare i proventi e mascherare le loro attività criminali.

UPDATE: Poco dopo la notizia che SKS365 era sotto indagine, la società ha rilasciato una dichiarazione, dicendo che i nuovi proprietari lavorano duramente dal 2017 per regolamentare la loro attività ed “entrare in un rapporto aperto e trasparente con le Autorità riguardo la lotta contro il gioco d’azzardo online e al dettaglio illegale.”

La dichiarazione legge altresì che in seguito all’indagine sul gioco d’azzardo online e al dettaglio illegale da parte della Guardia di Finanzia, Polizia, Carabinieri e D.I.A., le autorità hanno “fatto di tutto per dimostrare che SKS365, e il suo marchio correlato planetwin365, dopo l’arrivo dei nuovi proprietari e della nuova gestione nel 2016, non è coinvolta nell’indagine.”

Una dichiarazione rilasciata dal Pubblico Ministero presso la Corte di Reggio Calabria ha sottolineato che:

”È da notare, con riferimento a SKS365, che le indagini hanno riguardato esclusivamente la proprietà/gestione che operava fino al 2017, o piuttosto la sua vendita ai nuovi proprietari, contro i quali non sono emersi elementi di responsabilità”.

La polizia italiana ha riferito che l’indagine si è estesa alle società di gioco d’azzardo in Romania e Albania e che altre aziende, non di gioco d’azzardo, sono state oggetto di investigazione per legami con la mafia e le attività di riciclaggio di denaro.

Commentando il blitz anti mafia in corso, il procuratore di stato di Catania, Carmelo Zuccaro, ha detto ai media locali che il risultato dell’operazione mostra che la mafia italiana si è infiltrata nel redditizio settore di gioco d’azzardo di Malta e che è stato usato con facilità per riciclare il denaro.

Un certo numero di società di gioco d’azzardo con licenza di Malta sarebbero state indagate per possibili legami con la mafia. Tuttavia, si ritiene che alcune di loro non agiscano più attivamente da Malta. Da notizie emerse agli inizi di quest’anno, almeno cinque società di gioco d’azzardo hanno visto le loro licenze revocate dall’Autorità per il Gioco d’Azzardo di Malta o hanno volontariamente restituito le loro licenze in relazione ad una precedente indagine anti mafia.

L’indagine in corso sul fatto che gruppi mafiosi avrebbero usato il settore del gioco d’azzardo di Malta allo scopo di riciclare denaro, è solo la più recente della serie di indagini condotte dalla polizia negli ultimi anni. Alla fine dell’anno scorso, la polizia di Palermo ha arrestato un certo numero di sospetti che si ritiene abbiano preso parte al sistema di “spostare […] attività illegali sul settore del gioco d’azzardo online di Malta.”

Agli inizi del 2017, un certo numero di persone sono state arrestate nell’Italia settentrionale per aver partecipato ad un racket miliardario di gioco d’azzardo, che ha coinvolto sale di gioco d’azzardo in tutto il paese, dimostrando il loro legame diretto ad un server ospitato presso la società di gioco d’azzardo online Medialive, con sede a Malta.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit