William Hill fa un’offerta da £242 Milioni per Acquistare MRG a fronte delle Importanti Turbolenze nel Settore del Gioco d’Azzardo Britannico

William Hill mira ad espandere la sua presenza in Europa, diversificare l’insieme delle entrate, migliorare la prestazione, unendosi con la MRG

William Hill ha annunciato oggi di aver fatto un’offerta in denaro per acquistare l’operatore di gioco d’azzardo online, con sede a Malta, Mr Green & co AB (MRG), poiché l’allibratore britannico sta cercando di rafforzare il suo ramo digitale in un periodo tumultuoso per il settore del gioco d’azzardo britannico.

William Hill si è offerta di comprare la società di gioco d’azzardo online, che ha sede a Malta ma è originaria della Svezia, per SEK 69 per la quota MRG o un corrispettivo totale di SEK2.8 miliardi (circa £242 milioni).

Ottenendo l’approvazione da parte degli azionisti di Mr Green, si prevede che l’accordo venga concluso per gennaio 2019. In una dichiarazione di questa mattina, MRG ha comunicato che il suo Consiglio d’Amministrazione ha raccomandato all’unanimità agli azionisti della società di accettare l’offerta.

La transazione estenderà la presenza internazionale dell’attività online di William Hill e aiuterà a consolidare la sua presenza nei nuovi mercati. I marchi di gioco d’azzardo online di MRG, Mr Green e Redbet, attualmente operano in 13 mercati, inclusi Italia, Danimarca e RU. Il gruppo di gioco d’azzardo con sede a Malta ha anche richiesto una licenza in Svezia.

In una dichiarazione di questa mattina, William Hill ha elogiato sia i prodotti di scommesse sportive che di casinò di MRG e ha sottolineato che associarsi con la società permetterà di rafforzare le sue attività digitali, migliorare l’insieme delle sue entrate e ridurre la sua esposizione al mercato di gioco d’azzardo britannico, che sta per subire massicci stravolgimenti normativi entro il prossimo anno, con il previsto taglio della quota massima FOBT (terminali di scommesse a quota fissa) e l’attuazione di un aumento delle accise sul gioco d’azzardo da remoto.

Commentando l’offerta, il CEO di William Hill, Philip Bowcock, oggi ha detto:

“Questa acquisizione proposta accelera la diversificazione di William Hill – permettendoci nell’immediato un’attività più digitale e più internazionale. MRG fornirà a William Hill un centro internazionale a Malta, con esperienza di ingresso nel mercato e in forte crescita in un certo numero di paesi europei. William Hill si sposterà da un marchio singolo ad una serie di marchi, che può massimizzare le opportunità di crescita, avanzando nei mercati nuovi e in quelli esistenti.”

L’allibratore britannico prevede che l’accordo darà profitti immediati dal primo anno di proprietà, ancor prima dei benefici sinergici. Questo anticiperà anche i benefici sinergici di non meno di £6 milioni l’anno. I benefici sinergici dovrebbero essere ottenuti progressivamente, con una piena efficacia anticipata al terzo anno dal completamento dell’acquisizione.

Seconda Ondata di Accordi di Fusione e Acquisizione

Il settore del gioco d’azzardo britannico sta affrontando grosse difficoltà normative, poiché il Cancelliere del Ministero delle Finanze, Philip Hammond, ha annunciato che il governo cercherà di compensare le perdite dal programmato taglio della quota massima FOBT da £100 a £2 con un aumento della quota di Accise sul Gioco d’Azzardo da Remoto. Entrambi i cambiamenti entreranno in vigore a ottobre 2019 e faranno parte del nuovo Bilancio del Cancelliere Hammond. Gli operatori di gioco d’azzardo online, attualmente, pagano un’aliquota del 15% sull’entrata lorda del gioco d’azzardo (GGY), ma dopo l’accisa annunciata, sarà richiesto un contributo del 21% del loro GGY alle casse dello stato.

Sia l’imminente repressione sulle altamente controverse FOTB che l’aumento di accise recentemente annunciato colpiranno in modo significativo i profitti di William Hill. L’allibratore britannico possiede una delle catene più grandi della nazione di locali di scommesse con i FOBT, ma la sua attività digitale ha dimostrato solo modeste prestazioni, nel corso degli anni passati.

L’introduzione dell’aliquota del 15% nei Luoghi di Consumo, nel 2014, ha innescato un’ondata senza precedenti di accordi di fusione e acquisizione nel settore del gioco d’azzardo. Come risultato, sei delle più grandi società di gioco d’azzardo britanniche si sono unite per ottenere una migliore posizione nel panorama in cambiamento. La repressione sui FOBT e la nuova aliquota fiscale potrebbero sicuramente provocare una seconda ondata di attività di F&A e William Hill potrebbe diventare il principale promotore di questa ondata.

Domande e commenti sulla plausibilità di una unione tra William Hill e MRG sono emersi subito dopo che l’allibratore britannico ha annunciato le sue intenzioni, questa mattina. Anche se molti considerano la decisione di William Hill di acquistare MRG un po’ inaspettata e la sua offerta di £242 milioni un po’ troppo alta, bisogna dire che quest’ultima società si è comportata più che bene, nell’anno passato. Ha rafforzato la sua posizione nel redditizio mercato nordico, ha migliorato significativamente il suo prodotto di gioco d’azzardo e ha diversificato la sua offerta con la ricevitoria, migliorando, così, la sua prestazione finanziaria.

William Hill beneficerà, quindi, dell’aggiunta di più marchi nel suo portafoglio e di entrate dai mercati europei. È anche importante notare che l’acquisizione proposta della MRG arriva giusto nel momento in cui l’allibratore britannico sta cercando di consolidare la sua posizione nel mercato di scommesse sportive USA recentemente liberalizzato.

William Hill ha iniziato gradualmente a espandere la sua presenza nelle scommesse sportive oltre il Nevada, dove gestisce ricevitorie da molti anni, e in altri stati in cui le scommesse sportive sono diventate legali a seguito della sentenza di metà maggio della SCOTUS, che ha annullato il divieto di lunga data sulle scommesse. La società, di recente, ha stretto un accordo con l’operatore di casinò USA Eldorado Resorts per avere accesso a 23 milioni di clienti in tutti gli USA. L’accordo ha fatto anche della società britannica l’unico socio di scommesse sportive e gioco d’azzardo online di Eldorado, nei suoi 26 casinò in 13 stati.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit