Le sfide che gli operatori di scommesse sportive italiani devono affrontare prima di Russia 2018

Dopo le Olimpiadi invernali di PyeongChang 2018 il mondo sta aspettando il prossimo evento di massima importanza per la comunità sportiva, ovvero il campionato mondiale di calcio. Dal 14 giugno al 15 luglio la Russia accoglierà le migliori squadre nazionali raggiunte alla fase finale che si contenderanno l’ambito trofeo, ovvero la coppa marchiata FIFA.

Come sappiamo bene e, dicendolo con un bel po’ di rammarico, Italia non parteciperà alle Mondiali. Mancheranno anche altre importanti squadre, tra cui i Paesi Bassi, il Cile, il Camerun e Gli Stati Uniti. Invece le nazionali di 32 paesi si sono qualificate lo scorso anno e competeranno con l’unico scopo di diventare campioni del mondo.

Senza dubbio i grandi campionati di calcio sono sempre stati di una grande importanza per i bookmakers. Da una parte si tratta dello sport più popolare del mondo e dall’altra, le grandi competizioni sono seguite da appassionati in tutte le parti del globo.

Molto prima dell’evento gli operatori di gioco adattano le proprie strategie per sfruttare al meglio le opportunità presentate dal campionato e offrono le quote allettanti per i giocatori. Si generano enormi flussi di denaro che vanno nelle casse dei bookmaker e allo stesso tempo si crea un ambiente piuttosto competitivo nel mercato. La domanda cresce e deve essere soddisfatta, quindi è una cosa normale.

È interessante comunque osservare se la mancanza dell’Italia avrà un effetto negativo sui ricavi dei principali operatori di scommesse sportive e se gli scommettitori saranno meno interessati negli esiti delle partite, oppure i bookmaker saranno in grado di affrontare tutti questi problemi e riusciranno a chiudere il periodo realizzando profitto.

Campionato Europeo di calcio 2016

Lo scorso grande evento di calcio è stato Campionato Europeo che si è tenuto nel 2016 tra il 10 giugno e il 10 luglio. Il periodo è stato favorevole per gli operatori di scommesse sportive. Pochi giorni prima della finale l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha reso pubblici i dati provvisori sulle scommesse effettuate dall’inizio del campionato a quel momento. Erano stati giocati 190 milioni di euro, di cui 124,19 milioni su scommesse singole e altri 65,30 su scommesse multiple.

Più tardi alla fine di luglio, ADM ha annunciato che nel corso di Euro 2016 sono stati scommessi complessivamente 249,43 milioni di euro: 156,7 milioni giocati su scommesse singole e ulteriori 95,72 milioni su scommesse multiple. Il 63% delle puntate sono state effettuare nella rete fisica e il 37% online.

È stato inoltre evidenziato il fato che la qualifica della Nazionale italiana agli ottavi e ai quarti di finale ha sostenuto notevolmente la crescita della raccolta nel settore. Solo sulle partite della Squadra Azzurra sono stati giocati 38,5 milioni di euro. In altro fatto interessante è che sulla partita degli ottavi di finali Italia – Spagna sono stati scommessi 8,55 milioni di euro e altri 13,97 milioni sono stati giocati sull’incontro Italia – Germania ai quarti di finale.

Cosa faranno gli operatori per sfruttare al meglio le Mondiali?

Come si può vedere dai risultati riportati sopra, molto probabilmente l’assenza di Italia alle Mondiali rifletterà sulla raccolta dalle scommesse sportive in modo negativo. Deve essere messo in rilievo un altro fatto – negli ultimi due anni sono aumentate notevolmente le giocate online.

Il 2017 è stato un anno record per tutto il settore e la raccolta dalle scommesse sportive ha toccato 10 miliardi di euro. La spesa effettiva (la raccolta meno le vincite) è stata di 1,3 miliardi di euro, in crescita del 44,5% su base annua. La spesa dalle scommesse sportive online è stata pari a 555,6% milioni di euro, in aumento del 59,4% rispetto al 2016. La raccolta è stata di 5,65 miliardi di euro e ha rappresentato il 56% della raccolta complessiva nel settore.

Da questi dati è evidente che molto probabilmente la competizione sarà più feroce nel segmento online e diversi operatori di gioco hanno cominciato a prepararsi per l’imminente Campionato Mondiale, facendo dei miglioramenti dei propri sportsbook.

All’inizio del mese Microgame ha annunciato di aver introdotto un nuovo ticket di scommesse interattivo che consente agli scommettitori di accedere direttamente al live center del sito di gioco e puntare sull’evento mentre si sta giocando. Betfair ha manifestato il lancio dell’opzione speciale ‘Auto Cash Out’ che permette di impostare in anticipo il valore del profitto che si desidera prelevare una volta raggiunta questa cifra preimpostata.

Un altro operatore di scommesse sportive, DomusBet ha aggiornato l’interfaccia del suo sportsbook. Sono stati effettuati vari aggiornamenti per facilitare la ricerca delle partite desiderate e per dare la possibilità di trovare i tipi di quote di un determinato evento. Inoltre, il concessionario di gioco d’azzardo Codere ha annunciato il lancio del suo progetto di sinergia tra online e retail.

Con l’avvicinarsi del Campionato Mondiale di Calcio sempre più notizie di questo tipo appariranno sulla pagine dei notiziari, in quanto l’interesse per i prodotti di scommesse sportive crescerà sempre di più e gli operatori cercheranno di rispondere alle esigenze.

Un altro fattore importante per il settore dei giochi a distanza che non può essere trascurato è il ritardo nell’avvio del bando di gara per le nuove concessioni di gioco online. La procedura doveva essere lanciata ancora nel mese di settembre 2017, tuttavia il bando è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale Europea all’inizio di gennaio del 2018.

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha messo all’asta 120 concessioni, ciascuna delle quali costa 200.000€. Le licenze saranno valide entro il 31 dicembre 2022. Gli operatori hanno potuto presentare le domande entro il 19 marzo 2018, ma non è chiaro quando esattamente saranno in grado di offrire i propri servizi.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit