Giovanni Kessler illustra le linee guida per l’imminente riorganizzazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Il direttore generale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli dott. Giovanni Kessler ha illustrato le linee guida per l’imminente riorganizzazione dell’autorità in un incontro con le organizzazioni sindacali che si è tenuto lunedì scorso. Sono previsti diversi fusioni strutturali delle strutture centrali e anche degli uffici locali. Le direzioni regionali saranno divise in due fasce e sarà ridotto il numero delle posizioni dirigenziali, è quanto si apprende da Agipronews.

Il portale cita una nota della Cisl Fp, in cui i sindacati hanno ribadito la necessità di discussione all’interno del ‘Comitato paritetico per l’innovazione’ così come la sua attivazione immediata. Secondo l’organizzazione alla base della riorganizzazione dovrebbe essere rafforzata l’immagine esterna dell’amministrazione e necessita investire su maggiore ‘identità’ che si correli con la ridefinizione delle funzioni e del ruolo dell’Agenzia.

Sarà una priorità presentare l’autorità all’esterno come una singola amministrazione e a tal fine sono previsti diverse fusioni strutturali nel corso del 2018, sia delle strutture centrali, che delle direzioni regionali e gli uffici locali.

Secondo il nuovo modello per la direzione centrale dell’Agenzia, sono previste 9 strutture organizzate per materie: Dogane, Giochi, Tabacchi, Accise, Antifrode, Legislativo, Tecnologie, Personale e Amministrazione.

Inoltre ci saranno 10 direzioni regionali di prima fascia con 5 uffici ciascuna e 3 di seconda fascia per cui sono previsti solo 2 uffici. Le posizioni dirigenziali saranno ridotti a 2 di livello generale e altri 40 di seconda fascia. In questo modo saranno istituite 180 nuove posizioni organizzative speciali.

Il Comitato paritetico dovrebbe valutare l’entità delle suddette riduzioni e il sistema degli incarichi di alta responsabilità. Secondo quanto riporta Agipronews, la prossima tappa della riorganizzazione dell’ADM sarà il Comitato di Gestione previsto per il 26 febbraio 2018, quando il Direttore annuncerà le modifiche statutarie e normative coerenti con le esigenze organizzative.

La riorganizzazione annunciata da Giovanni Kessler a novembre

Il 2 ottobre 2017 in una sessione del Consiglio dei Ministri sotto la presidenza di Paolo Gentiloni, su proposta di Pier Carlo Padoan è stato conferito l’incarico di Direttore dell’ADM al Dott. Giovanni Kessler. Il magistrato attivo in politica ha sostituito l’ex dirigente Giuseppe Paleggi.

Non molto dopo la sua nomina, verso la fine di novembre, Kessler ha annunciato l’imminente revisione dell’assetto organizzativo dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che avrebbe reso più efficace l’azione amministrativa e con cui sarebbe stata evitata la duplicazione di funzioni simili all’interno della struttura. La riforma organizzativa era ritenuta necessaria per completare il piano di unificazione tangibile tra dogane e monopoli.

Il nuovo direttore dell’ADM ha reso noto che avrebbe presentato alle organizzazioni sindacali una prima bozza della riorganizzazione entro gennaio. Inoltre, Kessler ha detto che dopo la valutazione dei contenuti sarebbe stato pubblicato un bando con cui sarebbero stati assunti 49 dirigenti, posizioni conformi alle disposizioni vigenti.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit