LeoVegas richiede l’ammissione alla quotazione sul Nasdaq di Stoccolma

La società di gioco d’azzardo mobile svedese LeoVegas AB ha annunciato di aver richiesto l’ammissione alla quotazione di LeoVegas sul mercato regolamentato Nasdaq di Stoccolma. Secondo quanto riportato ieri dall’operatore, il Consiglio di amministrazione della società ha preparato un prospetto che è stato approvato e registrato dall’Autorità di vigilanza finanziaria svedese.

In conformità con i requisiti regolamentari, il prospetto contiene nuove informazioni finanziarie al 31 ottobre 2017 attribuibili alla struttura del capitale di LeoVegas che non sono state precedentemente pubblicate.

A seguito dell’approvazione, il documento è stato pubblicato sul sito di LeoVegas e nei prossimi giorni sarà disponibile anche sul sito web dell’Autorità di vigilanza finanziaria svedese. Secondo quanto riportato, l’autorizzazione formale da parte del Nasdaq dovrebbe verificarsi entro il 31 gennaio 2018.

L’informazione finanziaria del prospetto

Come menzionato sopra, il prospetto include informazioni aggiornate al 31 ottobre 2017 attribuibili alla struttura del capitale di LeoVegas. Secondo i requisiti normativi, le informazioni finanziarie attribuibili alla struttura del capitale non possono essere anteriori di 90 giorni rispetto alla data del prospetto.

L’informazione non è stata precedentemente pubblicata ed è stata rappresentata in diverse tabelle disponibili nel documento. I dati finanziari riportati riflettono i risultati pubblicati nel resoconto intermedio di LeoVegas per il periodo 1 gennaio – 30 settembre 2017.

Nelle tabelle che presentano dati sull’equità, la passività e l’indebitamento netto si legge che le passività non correnti di LeoVegas al 31 ottobre 2017 sono pari a 75 milioni di euro. Inoltre, il capitale azionario del gruppo è di 57,39 milioni di euro. La liquidità (contanti, mezzi equivalenti e negoziazione di titoli) si attesta a 58,17 milioni di euro.

Il prospetto include inoltre i bilanci consolidati pro forma di LeoVegas relativi all’acquisizione di Royal Panda e Rocket X, che comprendono un conto economico consolidato pro-forma per il periodo gennaio 2017 – settembre 2017 e un bilancio consolidato pro-forma al 30 settembre 2017.

Come accennato in precedenza, LeoVegas si aspetta di ottenere l’approvazione formale da Nasdaq entro il 31 gennaio 2018. Se una tale autorizzazione viene ottenuta, l’ultimo giorno di quotazione su First North Premier dovrebbe essere il 2 febbraio 2018, mentre il primo giorno per il trading sul Nasdaq di Stoccolma dovrebbe iniziare il 5 febbraio 2018.Nel comunicato si legge inoltre, che le azioni di LeoVegas saranno scambiate con lo stesso ticker (LEO) e il codice ISIN (SE0008091904).

La relazione annuale di LeoVegas per il 2017 sarà pubblicata sul sito dell’operatore il 7 febbraio 2018.

Nel mese di ottobre, l’operatore ha reso pubblica la sua relazione intermedia in cui è emerso che nel terzo triemstre del 2017, i ricavi del Gruppo sono cresciuti del 40% su base annua a 55,6 milioni di euro. Inoltre, l’EBITDA della società è stato di 7,6 milioni di euro, in diminuzione rispetto ai 9,8 milioni generati nel 2016. Anche l’EBIT ha subito un calo da 9,4 a 6,9 milioni di euro.

Nei primi nove mesi del 2017, gli incassi di LeoVegas sono stati pari a 149,2 milioni di euro, in aumento del 49% su base annua. L’EBIT del Gruppo è cresciuto da 5,1 a 17,9 milioni di euro.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit